BEST IN SANITAS

Candidati entro il 30 Giugno 2022

Clicca qui

Farmacia

L'annuncio di Tobia

Rapine in farmacia, in arrivo un corso di autodifesa per farmacisti

Di concerto con la Prefettura e le forze dell’ordine di Palermo verterà sulle linee guida di comportamento da tenersi in caso di assalto da parte di rapinatori.

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. «Grazie al prefetto Giuseppe Forlani, al questore Leopoldo Laricchia e ai comandanti provinciali di Carabinieri, Guardia di finanza e Polizia municipale che hanno prontamente risposto al nostro appello, saremo presto in grado di rafforzare le necessarie contromisure affinché i criminali comprendano che le farmacie non devono essere considerate come un loro bancomat, ma come presìdi di salute a fianco dei cittadini, che vanno riconosciute per il ruolo sociale svolto e che per questo motivo devono essere rispettate e tutelate da parte di tutti».

Lo ha detto Roberto Tobia (nella foto di Insanitas), segretario nazionale e presidente provinciale di Federfarma, a seguito della riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica convocata sull’emergenza rapine in farmacia.

Tobia ha annunciato che «accogliendo i suggerimenti del prefetto, presto sarà organizzato, di concerto con la Prefettura e le forze dell’ordine, un corso sulle linee guida di comportamento da tenersi in caso di assalto da parte di rapinatori, affinché, dai farmacisti titolari ai loro collaboratori, tutti nelle 390 farmacie di Palermo e provincia sappiano quali accorgimenti adottare».

«Questo è uno strumento in più- conclude Tobia- che si aggiunge ai sistemi di videosorveglianza che hanno permesso di ottenere ottimi risultati dalle attività investigative, che nell’ultimo anno, secondo i dati forniti durante il Comitato, hanno visto consegnare alla giustizia oltre il 60% degli autori dei reati commessi ai danni delle farmacie, considerato, peraltro, che molti di questi sono rapinatori seriali, come sottolineato dal prefetto. La sensibilità dimostrata dal prefetto e dal questore ci conforta e ci dà la forza di proseguire più serenamente nel nostro impegno quotidiano».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche