code online

Radiologia, negli ospedali di Trapani e provincia per i referti è operativa la telemedicina

28 Giugno 2016

Il “sistema Ris-Pacs” è disponibile pure per i poliambulatori della Cittadella della Salute e di Castelvetrano e consente ai medici il ricorso alla procedura a distanza tramite internet.

 

di

TRAPANi. È operativo nei presidi ospedalieri del distretto TP1 (Trapani, Alcamo, Pantelleria) e TP2 (Marsala, Castelvetrano, Mazara del Vallo, Salemi ) e nei poliambulatori della Cittadella della Salute e di Castelvetrano il “sistema Ris-Pacs” per la visualizzazione, la valutazione e la refertazione on line (compresa l’archiviazione) di tutti gli esami tradizionali e digitalizzati di radiologia.

Questa tipologia di Telemedicina consente ai medici radiologi di poter refertare on line da qualunque unità operativa di radiologia siano eseguiti gli esami, con il solo tecnico radiologo che effettua l’indagine.

«Se uno dei presidi- spiega il primario di Radiodiagnostica del Paolo Borsellino di Marsala e del distretto TP2, Giuseppe Cassarà– fosse per qualunque ragione sprovvisto del radiologo refertante, basterà che il tecnico di radiologia archivi l’esame effettuato e il radiologo reperibile o di guardia in qualunque altro presidio della provincia, esprimerà il referto con la diagnosi entro 5 minuti dall’avvenuta indagine radiografica».

L’unico esame cui non è applicabile questo sistema è quello ecografico, per il quale è previsto l’obbligo della presenza del medico radiologo durante l’esecuzione.

«Questo consentirà- afferma il direttore generale dell’Asp, Fabrizio De Nicola– di tempi rapidi di intervento nelle urgenze, evitando inoltre ai pronto soccorso gli spostamenti del paziente tramite ambulanza con medico rianimatore verso altri nosocomi. Infine, razionalizza anche l’organizzazione delle unità operative di radiologia della provincia”.

A Castelvetrano così è possibile effettuare ambulatorialmente la TAC (sia normale che oncologica) come pure l’ecografia, mentre la risonanza per il momento è assicurata solo per i pazienti ricoverati al nosocomio, in attesa che con l’implementazione delle risorse umane prevista nel nuovo atto aziendale, possa estendersi anche agli esterni.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV