Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
punto nsascita

ASP e Ospedali

Si chiama Lorenzo

Punto nascita di Pantelleria, nasce il primo bambino dopo la riapertura

Si tratta di un maschietto di 3.640 grammi, cui i genitori hanno dato il nome di Lorenzo.

Tempo di lettura: 2 minuti

Primo parto naturale nell’isola di Pantelleria dopo la riapertura del Punto nascita lo scorso novembre. Si tratta di un maschietto di 3.640 grammi, cui i genitori hanno dato il nome di Lorenzo. La madre C.S. 33enne, ha partorito alle 21,37 di ieri e sta bene. L’equipe, coordinata dal responsabile del punto nascita Giuseppe Turco, secondo i protocolli aziendali, era composta da ginecologi e pediatri, coadiuvati dal personale ostetrico e infermieristico e garantita la presenza dell’anestesista.

L’ASP aveva sospeso temporaneamente nel febbraio 2016 l’attività del Punto nascita di Pantelleria per le criticità gestionali dovute al mancato reperimento di risorse umane, garantendo comunque in quei mesi un percorso assistenziale per la gestione della sola gravidanza a basso rischio.

Il 17 novembre 2017 è avvenuta la riapertura del Punto nascita, con l’immissione in servizio di nuovi specialisti di ostetricia e ginecologia e di pediatria, con contratto libero professionale, e nel mese di dicembre sono state prese in carico 53 donne gravide. Di queste solo una ha partorito nel punto nascita, in urgenza alla 34esima settimana, mentre 52 hanno scelto di usufruire del contributo previsto per le donne residenti nelle isole minori che partoriscono in un punto nascita della terraferma.

“Abbiamo messo in campo un modello organizzativo sicuro- commenta il commissario dell’ASP di Trapani, Giovanni Bavetta– Anche se va rilevato che le partorienti di Pantelleria mostrano di preferire gli altri eccellenti punti nascita nella nostra azienda. Per questo nei prossimi mesi valuteremo, insieme all’assessore alla Salute, se mantenere questo protocollo organizzativo, o piuttosto lasciare solo quanto necessario per garantire i parti in emergenza”.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati