fimp sicilia

Dal palazzo Pubbliredazionale

Le video interviste

FIMP Sicilia, al congresso regionale oltre cento pediatri: ecco i temi trattati

Intitolato “Dalla tua parte… sempre” si è svolto nella splendida cornice di Villa Politi a Siracusa dal 31 maggio al 2 giugno 2024.

Tempo di lettura: 4 minuti

Temi attuali e riguardanti il futuro della pediatria al centro del congresso regionale FIMP Sicilia “Dalla tua parte… sempre”, che si è svolto nella splendida cornice di Villa Politi a Siracusa dal 31 maggio al 2 giugno. Un titolo che, come ha spiegato il Segretario Regionale FIMP Sicilia Tito Barbagiovanni, descrive l’obiettivo della formazione dei pediatri del territorio, ovvero accrescere la preparazione scientifica degli operatori sanitari affinché possano occuparsi nel modo migliore possibile della salute dei piccoli pazienti. Un momento di formazione e di confronto a cui sono stati invitati a partecipare pediatri e altre figure di riferimento che lavorano per il benessere del bambino, come logopedisti, psicomotricisti, fisioterapisti, infermieri e che ha visto la partecipazione attiva della Fimp regionale con la presenza del direttivo FIMP.

Alla tre giorni hanno preso parte oltre cento pediatri provenienti da tutta l’isola che hanno seguito con interesse approfondimenti su questioni di carattere scientifico e sindacale, in un momento in cui la pediatria si trova a vivere un momento di profondo cambiamento. Tra i temi trattati, le ultime novità sull’accordo collettivo nazionale di categoria, sottoscritto nei giorni scorsi, illustrate dal Presidente Nazionale FIMP Antonio D’Avino. «Un accordo uniformante a livello nazionale ma anche un’opportunità per le regioni di esprimere un sé più aderente alle esigenze regionali. Anche la Sicilia con un accordo regionale a seguire avrà modo di affrontare temi specifici e dare risposte ai cittadini» ha detto il Segretario Regionale FIMP Barbagiovanni.

Ad aprire i lavori il segretario provinciale FIMP Siracusa e vice segretario regionale Salvatore Patania che ha seguito da vicino lo svolgimento della parte scientifica del congresso.

In rappresentanza dell’Assessorato Regionale della Salute era presente anche il dirigente generale del Dipartimento regionale per la Pianificazione strategica Salvatore Iacolino, che ha manifestato l’interesse dell’Assessorato per la pediatria territoriale e che ha invitato la Fimp al tavolo, previsto a giorni, per discutere di un accordo sui vaccini e per affrontare altre questioni come ad esempio, i libretti pediatrici e l’assegno ad personam.

Il congresso ha visto la presenza, tra gli altri, dei professori Giovanni Corsello, Martino Ruggeri e Malgorzata Wasniewska (Ordinari di Pediatria rispettivamente delle Università di Palermo, Catania e Messina) i quali hanno commentato e analizzato tre importanti casi clinici esposti dagli specializzandi. Presentanti alcuni dati a testimoniare il drammatico decremento delle nascite, che insieme alle riforme in corso d’opera, rischiano di stravolgere il rapporto fiduciario tra genitori-piccoli pazienti e pediatra, che è stato sinora il cardine dell’assistenza pediatrica. La tendenza attuale è di mantenere la pediatra sempre più vicino al paziente e alle sue esigenze, utilizzando anche nuovi strumenti come ad esempio la telemedicina.

Focus sulle novità apportate da studi e ricerche in merito a diagnosi e terapia per una maggiore attenzione alla gestione pratica, ambulatoriale del bambino. Affrontata anche la questione delle vaccinazioni, in particolare il calo della copertura vaccinale, nella ricerca di soluzioni per alzare il tasso dei vaccinati per alcune malattie come influenza e Hpv. Ragion per cui la pediatria di famiglia si dichiara disposta a effettuare le vaccinazioni nei propri studi. Altro tema cruciale, affrontato anche nel corso di una tavola rotonda, le criticità della pediatria sia territoriale sia ospedaliera nella ricerca di un punto di incontro per migliorare il rapporto strutture ospedaliere e territorio. Un momento importante di interazione tra professionisti la tavola rotonda “Pediatri e pediatre a confronto” e il Format della pediatria con confronto su diversi temi con i vertici sindacali regionali e nazionali, moderato dal presidente provinciale di Caltanissetta e Vice segretario regionale Fimp Pietro Salamone.

«La Sicilia è una regione strategica per la federazione e ormai c’è un rapporto consolidato di sinergia con il nazionale. La pediatria di famiglia negli scenari futuri deve puntare sulla prevenzione, fare screening e altre attività preventive come le vaccinazioni, l’educazione sanitaria e promozione dei corretti stili di vita» ha dichiarato il presidente nazionale D’Avino.

L’evento è stato patrocinato dalla presidenza della Regione Siciliana, dall’assessorato regionale alla Sanità, dal sindaco di Siracusa, dal presidente dell’Ordine dei medici di Siracusa, dalla direzione generale dell’Asp Siracusa e tornerà il prossimo anno ad Agrigento.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche