Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

ASP e Ospedali Pubbliredazionale

"GM S.r.l"

Coronavirus, azienda palermitana dona 50.000 mascherine pediatriche per i bambini

L'iniziativa dell'imprenditore Marco Parrivecchio, business manager dell'azienda, rivolta ad Ospedali e Associazioni del territorio.

Tempo di lettura: 3 minuti

PALERMO. Donate 50.000 mascherine pediatriche a Ospedali e Associazioni del territorio dall’imprenditore Marco Parrivecchio, business manager dell’azienda GM S.r.l. che ha sede nel capoluogo siciliano. Si tratta di mascherine cosiddette “chirurgiche pediatriche”. Un gesto di generosità straordinario, che attraverso il coordinamento di Danilo Terrana dell’associazione Magiche Stelle, ha permesso oggi di distribuire 50.000 dispositivi di protezione individuale certificati destinati ai bambini.

“Con questo gesto- dichiara Marco Parrivecchio– vogliamo dare alla città un segno di speranza. Lo facciamo partendo dai bambini perché sono coloro che in questo anno di pandemia hanno pagato il prezzo sociale più alto. A loro è stato negato tutto, in alcuni casi anche la scuola. Nel nostro piccolo vogliamo restituire ai palermitani e ai siciliani la fiducia che ci hanno accordato come azienda del settore sanitario. È un modo tutto nostro per dire grazie, per fare impresa pensando prima alle persone, pensando prima alla salute dei bambini, come in questo caso”.

La distribuzione di mascherine alle strutture ospedaliere pediatriche e alle associazioni che si occupano di infanzia in città è solo l’inizio di un percorso di solidarietà che vedrà altre azioni nel corso dell’anno. “Voglio ringraziare questo imprenditore – afferma Danilo Terrana – per il gesto di grande generosità che ha avuto nei confronti dei bambini di questa cittá. Questa azione coinvolge soggetti pubblici, privati e del terzo settore che hanno fatto della solidarietà uno stile di vita”.

Presente alla prima consegna della giornata di 20 mila mascherine il direttore generale Roberto Colletti dell’ARNAS Ospedale dei Bambini G. Di Cristina che ha dichiarato: “Questo sforzo nei confronti dei bambini vale doppio. Questa donazione ci fa sentire uniti. Lavoriamo insieme per ridare il sorriso ai bambini e ai loro genitori”.

La seconda consegna di 10 mila mascherine è avvenuta presso i locali del Dipartimento Farmaceutico in via Pindemonte dell’ASP di Palermo dove, a ricevere la donazione, c’era il capo del Dipartimento Farmaceutico Maurizio Pastorello che a margine dell’iniziativa ha detto: “Le mascherine pediatriche sono un dispositivo di cui c’è grande carenza. È importante averne una scorta al fine di proteggere anche i bambini”.

Le restanti donazioni di mascherine sono destinate e saranno distribuite a: il Pronto Soccorso Pediatrico dell’Ospedale Villa Sofia, l’Associazione “Lievito” (Via Costante Girardengo, 9), l’Associazione “Laboratorio Zen Insieme” (Via Costante Girardengo n° 18), l’Associazione “Madre Serafina Farolfi” (Piazza Porta Montalto n° 3), la Parrocchia “Santa Agnese V.M.” (Piazza Danisinni) e l’Associazione “Inventare Insieme” (Via Cipressi n°9).

“Ci auguriamo – conclude il giovane imprenditore palermitano Marco Parrivecchio – che la campagna vaccinale vada avanti il più velocemente possibile e che ben presto i ristoratori, le attività e le imprese che hanno sofferto la crisi dovuta al COVID possano tornare a lavorare e a dare lavoro. Ma soprattutto ci auguriamo che presto tutte le famiglie possano tornare ad una vita normale guardando al futuro con ottimismo e speranza”.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati