Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Salute e benessere Pubbliredazionale

La perdita di capelli

Come si riconosce la calvizie e quali sono i trattamenti efficaci?

Tutto quello che c'è da sapere sui trattamenti e i trapianti efficaci contro la calvizie. Scopri i rimedi personalizzati e le vere cause.

Tempo di lettura: 4 minuti

La perdita di capelli è un problema che interessa moltissime persone: in Italia sono il 39% degli uomini e il 13% delle donne a soffrire, in forme diverse, di questo fenomeno. Per questo è importante riconoscere e distinguere il tipo di calvizie da cui si è affetti, individuandone le cause e cercando i rimedi adatti alla propria situazione specifica. Qui riportiamo le news e suggerimenti contro le calvizie dell’Istituto Helvetico Sanders, specialisti nella salute del capello, per avere un’idea più precisa di quanto è diffusa la calvizie e quali rimedi esistono per affrontarla.

Come distinguere l’alopecia precoce

È stato calcolato che l’alopecia precoce riguarda il 20% dei ventenni ed è frequentemente collegata all’alopecia androgenetica, che è ereditaria.
Questo vuol dire che le cause sono i fattori genetico-ormonali, ma solo un’analisi del capello può chiarire di cosa si tratta.
C’è anche una caduta fisiologica dei capelli, che in alcune situazioni può essere più consistente (pensiamo a un forte stress o a un trauma che può determinare un indebolimento del capello), ma quello che deve preoccupare è la caduta anormale e costante, che progredisce nel tempo in base ai livelli di calvizie stabiliti dalla Scala Hamilton-Norwood.

La tipologia più diffusa tra gli uomini è l’alopecia androgenetica, inizia con un diradamento nel vertice della testa e con un arretramento della linea frontale dei capelli, seguito dal diradamento delle zone temporali. Il ciclo di vita del capello si accorcia e questo comporta anche una miniaturizzazione del follicolo, che successivamente non farà più crescere capelli.
La tempestività dell’intervento è fondamentale per avere più chances di tornare ad avere una capigliatura folta e sana.

Le cause della calvizie femminile

Quando si parla di caduta dei capelli, si tende a pensare che questo sia un problema solo maschile, ma in realtà non sono poche le donne ad essere colpite da questo fenomeno. Secondo le statistiche, in Italia sarebbero 4 milioni le donne ad avere problemi di calvizie (diradamento o caduta).

Anche per le donne l’alopecia androgenetica è la causa principale della perdita dei capelli, con la differenza che la calvizie non colpisce una parte specifica della testa, bensì tutta la parte superiore della capigliatura in modo diffuso.

Sulla calvizie femminile influiscono anche abitudini alimentari scorrette, il tabagismo, l’abuso di farmaci e i grandi cambiamenti a livello fisico e ormonale come le fasi post-parto o la menopausa, che possono favorire la perdita dei capelli.

Quali sono i trattamenti efficaci contro la calvizie

Dopo aver individuato le cause specifiche della calvizie, sarà più semplice decidere quale soluzione è più appropriata: ci sono, ad esempio, trattamenti anti-caduta a base di sostanze naturali che hanno la funzione di riattivare il cuoio capelluto, stimolando la crescita del capello ed entrando all’interno dell’unità pilo-sebacea.
C’è poi il trapianto di capelli, rimedio scelto da un numero sempre maggiore di persone (100.000 in Italia in un solo anno) per ritrovare una capigliatura naturale e permanente. Anche in questo caso è opportuno non affidarsi a chi promette soluzioni miracolose, poiché non tutte le tecniche di trapianto sono uguali.

Il protocollo SMART FUE (“Scalp Motorized Assisted Rational Transplantation”) dell’Istituto Helvetico Sanders è stato concepito per ottenere un risultato ottimale, poiché si effettua un autotrapianto affiancando il sistema di impianto DHI alla tecnica FUE, un procedimento che consente un migliore attecchimento dei follicoli, e quindi una più elevata probabilità di riavere capelli fluenti. Dopo il trapianto, il paziente è sempre monitorato nel corso dei mesi, proprio per assicurare un risultato naturale e possibilmente duraturo.

In altre parole, è vero che non ci sono soluzioni immediate e uguali per tutti per contrastare la calvizie, ma la personalizzazione di trattamenti e trapianti è la strada da seguire se si desidera avere di nuovo tanti capelli in testa e soprattutto, non doversi più preoccupare del diradamento o della caduta.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati