Case di cura Pubbliredazionale

A Palermo

Casa di Cura Villa Serena, successo per il primo impianto di protesi peniena

Procedura per i pazienti affetti da disfunzione erettile refrattaria ai farmaci .L'équipe medica guidata dal dr. Emilio Italiano con il dr. Danilo Di Trapani

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. Presso la Casa di Cura Villa Serena è stato eseguito con successo il primo impianto di protesi peniena. Questa procedura è rivolta ai pazienti affetti da disfunzione erettile refrattaria ai farmaci.

L’équipe medica, guidata dal dr. Emilio Italiano (a destra nella foto), con il dr. Danilo Di Trapani (a sinistra) ed il supporto dell’anestesista dr. Pirri, ha condotto l’intervento con professionalità e competenza.

La protesi peniena, un dispositivo medico essenziale per migliorare la qualità della vita di molti pazienti, è stata fornita in collaborazione da aziende leader come Rigicon, GM e Medival. Essa consta di tre componenti: i cilindri che vengono posizionati nei corpi cavernosi, un serbatoio nello spazio peri-vescicale ed una pompetta di attivazione e sgonfiaggio nella sacca scrotale. Tutto attraverso una piccola incisione alla base dell’asta.

L’equipe medica del Dr Italiano e del Dr Di Trapani, accreditata già da anni da certificazione di implantologia peniena in Italia, ha avuto un ulteriore riconoscimento nella assegnazione del Congresso Nazionale di Andrologia di cui sono Presidenti e che torna in Sicilia dopo ben 35 anni a Palermo Mondello dal 29 al 31 maggio.

La Società Italiana di Andrologia (SIA), sempre attiva nell’attenzione della prevenzione, della cura e del benessere maschile, si è riunita anche per l’evento regionale in programma il 12 e 13 aprile a Capo d’Orlando.

Gli sforzi combinati dei professionisti medici e delle aziende del settore testimoniano l’impegno nel fornire soluzioni avanzate per la salute e il benessere dei pazienti affetti da disfunzione erettile.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche