seus areus

Prospettive di Seus e Areus, i sindacati della dirigenza medica: «Diserteremo la convocazione di Razza»

31 ottobre 2018

I sindacati annunciano di non partecipare all'incontro di oggi: «Una riunione alla presenza di quasi 40 sigle non può consentirci di entrare nel merito di una problematica di tale rilevanza ed importanza».

 

di

PALERMO. Le Organizazzioni sindacali della dirigenza medica diserteranno l’incontro convocato per oggi (mercoledì) dall’Assessore alla Salute, Ruggero Razza, sulle “Prospettive della Seus /Areus “.

Lo fanno sapere con una nota dall’Intersindale Medici Sicilia (Aaroi-Emac, Cimo, Cgil FP, Cisl Medici, Uil Fpl, Fassid, Fesmed ed Fvm, sottolineando: «Nel ritenere l’argomento in discussione di assoluta rilevanza, trattandosi di uno dei segmenti operativi strategici del Servizio Sanitario Regionale ovverosia la pianificazione e gestione tecnico-organizzativa della Emergenza-Urgenza in Sicilia, riteniamo altresì che una riunione convocata alla presenza di quasi 40 sigle di cui 30 soggetti che non rappresentano l’Area della Dirigenza Medica e Sanitaria Pubblica non possa consentire all’Intersindacale di entrare nel merito di una problematica di tale rilevanza ed importanza».

Secondo l’Intersindacale medica «appare evidente come una tale adunanza oceanica renda impossibile un contributo specialistico in termini tecnici ed organizzativi, che derivi non “ex libris” ma da una pratica quotidiana operata “sul campo”, dei molteplici aspetti della Rete dell’Emergenza Urgenza che rappresenta un elemento imprescindibile di conoscenza e valutazione».

Le OO.SS della Dirigenza Medica sottolineano che «il governo regionale riduce, ancora una volta, argomenti di notevole rilevanza in “spot” pubblicitari conditi da passerelle pubbliche. Appare ormai evidente la sindrome da “annuncite” di cui sembra ormai affetta la governance dell’Assessorato alla Salute».

Infine, la nota si chude così: «Le OO.SS. della Dirigenza medica rimangono, dopo quasi 12 mesi di nuova “governance” della sanità siciliana, ancora in attesa di verificare la reale volontà di confronto da parte del governo regionale sulle prospettive di ottimizzazione degli assetti organizzativi e di governo del Sistema Sanitario Regionale, di cui ad oggi appare nebulosa la visione strategica».

 

 

 

 

 

 

 

 

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV