Emergenza urgenza

Il servizio video di Insanitas

Pronto soccorso siciliani, Cimo e Fesmed: «Urgono incentivi economici per i medici»

L'appello lanciato nel corso di una conferenza stampa a Palermo. Tra gli intervenuti l'assessore Ruggero Razza: «Siano impiegati pure i medici "EST"»

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. Urgono incentivi economici per chi presta servizio nei pronto soccorso. È l’appello lanciato da Cimo e Fesmed in conferenza stampa nella sede dell’Ordine dei medici di Palermo, durante la quale sono stati affrontati i temi della carenza di personale e delle aggressioni agli operatori dell’emergenza-urgenza (CLICCA QUI per le interviste video).

«Sia garantita un’indennità specifica di funzione», ha detto Giuseppe Riccardo Spampinato (presidente Cimo-Fesmed Sicilia), sollecitando anche misure concrete per garantire la sicurezza degli operatori. Inoltre Giuseppe Bonsignore (segretario regionale Cimo) ha sottolineato che «la carenza di medici nel pronto soccorso si ripercuote negativamente in tutto il resto dell’ospedale, perchè colleghi di altri reparti vengono “cooptati” per andare a prestare servizio nell’area di emergenza-urgenza».

Tra gli intervenuti l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, il quale ha sottolineato: «Oltre agli incentivi economici, contro la carenza di personale- un problema presente in tutta Italia- chiediamo al governo nazionale un provvedimento di emergenza a livello legislativo che consenta ai medici di emergenza sanitaria territoriale di essere assunti anche nelle aree di pronto soccorso».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche