Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
ospedale di caltagirone

Dal palazzo

L'appello

Pronto soccorso del Catanese, Compagnone: «Personale da potenziare ulteriormente»

Il deputato regionale sottolinea: «I 15 nuovi medici sono un passo avanti ma non la soluzione. Ho proposto all'assessore Razza di avviare percorsi di formazione e successiva stabilizzazione dedicati ai medici delle Usca».

Tempo di lettura: 1 minuto

CATANIA. «Apprendiamo con piacere che il dipartimento di Emergenza dell’ASP di Catania ha opportunamente assegnato ai presidi ospedalieri di Caltagirone e Militello 15 dei 26 nuovi medici contrattualizzati per superare le carenze di personale registrate nell’ambito dei pronto soccorso della provincia. È di certo un passo avanti ma non rappresenta la soluzione del problema».

Lo afferma il deputato regionale del Movimento Nuova Autonomia, Giuseppe Compagnone (nella foto), aggiungendo: «Da sempre mi occupo con particolare attenzione di sanità e, su questo tema, sono in corso delle interlocuzioni costruttive con l’assessore Razza, al quale ho proposto di avviare dei percorsi di formazione e successiva stabilizzazione dedicati ai medici che durante il periodo pandemico hanno prestato servizio all’USCA. Avviando questo percorso si potrebbe risolvere una volta per tutte il problema della carenza di medici nei nostri pronto soccorso».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche