Progetto la “Città dei bambini”, a Misilmeri consegnati tre defibrillatori per la cittadinanza

13 Marzo 2019

L’iniziativa, presentata presso l’aula consiliare del Comune, è stata finanziata con i fondi del progetto, selezionato dalla Fondazione Impresa sociale “Con i bambini” nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Ecco il servizio video.

di Valentina Grasso

MISILMERI. Tre defibrillatori a disposizione della cittadinanza di Misilmeri. L’iniziativa, presentata presso l’aula consiliare del Comune, è stata finanziata con i fondi del progetto “La città dei Bambini”, attivo da un anno e selezionato dalla Fondazione Impresa sociale “Con i bambini” nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Numerose le attività legate alla prima infanzia (0-6 anni) promosse da “La città dei Bambini”, tra cui anche corsi dedicati alle manovre di disostruzione pediatrica e all’utilizzo del defibrillatore.

Durante la cerimonia, i dispositivi sono stati consegnati a tre dei partners del progetto: al sindaco di Misilmeri, Rosalia Stadarelli, che ne ha previsto la collocazione presso il Palazzetto dello Sport che verrà inaugurato a giugno, a Salvatore Mazzamuto, dirigente scolastico della direzione didattica statale “Salvatore Traina” e a Genì Fontana, direttore del Polo educativo per l’infanzia “La città dei Bambini” .

Tra gli intervenuti anche Francesco Albano (responsabile del progetto “La città dei Bambini” di Misilmeri), Gaspare Carandino (presidente di “Libera…mente”, capofila del progetto), Giustino Lo Gerfo (assessore comunale alla Pubblica istruzione), Toni Alestra (esperto tecnico defibrillatori) e Ana Caracausi (istruttrice nazionale della Salvamento Agency).

Nel servizio video le interviste a Francesco Albano, Rosalia Stadarelli, Salvatore Mazzamuto e Toni Alestra.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV