trapianti di organi

Salute e benessere

Padova

Primo trapianto di cuore fermo da 20 minuti: “Data storica per l’Italia”

Grazie a interventi come questo sarà possibile l'abbattimento di circa il 30% delle liste d'attesa

Tempo di lettura: 1 minuto

Eccezionale intervento nell’azienda ospedaliera di Padova dove è stato eseguito il primo trapianto di cuore da un organo che aveva cessato ogni attività elettrica da 20 minuti.

“Per primi al mondo – ha detto Gino Gerosa, direttore della cardiochirurgia padovana – abbiamo dimostrato che si può utilizzare per un trapianto cardiaco un cuore che ha cessato ogni attività elettrica da 20 minuti”.

Il donatore è un uomo colpito da “morte cardiaca” con la conseguenza di irreversibili danni cerebrali che avevano reso vani i tentativi di accanimento terapeutico. La legge, anche in questo caso, impone l’osservazione per 20 minuti della residua attività del cervello prima di procedere con l’espianto del cuore. Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia parla di “data storica”.

Grazie alla tecnica che ha consentito l’intervento, in questo modo sarà possibile l’abbattimento del 30% delle liste d’attesa. “Il decorso operatorio è regolare – ha aggiunto Gerosa -, il cuore del paziente funziona bene. A rendere possibile l’intervento è stato il lavoro di squadra e la collaborazione con i colleghe di Treviso”. Fino ad oggi nessuno era riuscito a trapiantare un cuore oltre i 20 minuti dalla morte cardiaca imposta dalla legislazione; il prelievo era effettuato solo per morte celebrale, con il cuore ancora in attività.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche