Prevenzione e umanizzazione delle cure oncologiche, successo a Messina per il grande evento di ASSO

30 Maggio 2019

Un’occasione per condividere con la cittadinanza le nuove frontiere della ricerca e confermare l’importanza dell'umanizzazione delle cure per il reparto di Oncologia medica dell’Azienda Ospedaliera “Papardo”

 

di

Una grande festa dove a trionfare è stata la speranza, la voglia di farcela, di risalire sul podio della vita! Grande successo di “12 anni Assieme per l’informazione, la prevenzione e il corretto stile di vita nella lotta contro i tumori”, l’evento organizzato da Asso, l’Associazione siciliana per il sostegno oncologico che si è svolto venerdì scorso in un Palacultura gremito.

Un’occasione per condividere con la cittadinanza non solo i traguardi medico scientifici raggiunti con grande soddisfazione e le nuove frontiere della ricerca, ma soprattutto per confermare l’importanza di quel percorso di umanizzazione delle cure che l’Unità operativa di Oncologia medica dell’Azienda Ospedaliera “Papardo” di Messina, diretta dal professore Vincenzo Adamo, ne è stata il precursore.

Insieme alla madrina della serata, l’attrice e cantante Serena Autieri, tanti gli ospiti che hanno fatto da cornice ai pazienti del reparto di oncologia, che hanno sfilato e presentato i progetti che li ha visti coinvolti durante l’anno nelle tante iniziative che Asso ha promosso: il corso di cucina, la Zumba, i dibattiti su un sano e corretto stile di vita, i concerti organizzati dall’Accademia Filarmonica che ha generosamente sposato il progetto.

Grande coinvolgimento sul palco, grazie all’eclettica e puntuale regia di Valerio Vella che ha regalato alla serata un sapore moderno, accompagnando con gusto le varie performance. Dal vocal group SeiOttavi che ha proposto un repertorio variegato e coinvolgente e l’elegante jazz dei maestri Luciano Troja e Antonino Cicero che si sono esibiti in un duetto di pianoforte e fagotto, al sax deciso di Francesco Cafiso e la freschezza del coro giovanile Note Colorate diretto dal maestro Giovanni Mundo che, oltre a brani moderni e di respiro internazionale, ha dedicato all’Autieri un cameo di sicilianità. E poi il campione di canottaggio Vincenzo Ficarra, orgoglio messinese con la sua squadra, lo chef orlandino Antonio Lamberto Martino che si è intrattenuto con il pubblico sui temi dell’alimentazione e del gusto a tavola e Fabio Trimarchi, docente del corso di laurea di Scienze motorie dell’ateneo Messinese .

“Sono emozionato e soddisfatto. Il nostro impegno per i pazienti ci spinge a fare sempre di più non solo per accompagnarli nei percorsi di cura, ma anche per far comprendere loro che lottando insieme è possibile sconfiggere il cancro”, ha commentato Vincenzo Adamo al quale Nino Interdonato, vice presidente del consiglio comunale, ha voluto dedicargli una targa alla memoria del padre, scomparso alcuni anni fa e amorevolmente curato dall’oncologo. Durante la serata, presentata da Massimiliano Cavaleri e Rachele Gerace, sono state premiate le scuole (i licei “Maurolico” e Seguenza e l’Istituto tecnico “Majorana” di Milazzo) vincitrici del concorso “L’oncologia sui banchi di scuola”, che prevedeva la realizzazione di un video sulla percezione del cancro da parte dei giovani.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV