Veterinaria

Il bilancio

Prevenzione del randagismo, a Lampedusa 130 sterilizzazioni e 40 microchip

Iniziativa dell'Asp di Palermo realizzata in collaborazione Amministrazione comunale e associazioni di volontariato.

Tempo di lettura: 1 minuto

Prosegue l’impegno dell’Asp di Palermo a Lampedusa nella prevenzione del randagismo. Una equipe guidata dal responsabile della UOC Igiene urbana e lotta al randagismo dell’Azienda sanitaria del capoluogo, Giuseppe Fiore, è stata impegnata per l’intera settimana nella maggiore delle Pelagie nelle sterilizzazioni di cani e gatti.

L’iniziativa, realizzata in collaborazione con l’Amministrazione comunale e con le associazioni di volontariato dell’isola, ha consentito di garantire oltre 200 prestazioni, tra cui 130 sterilizzazioni e l’impianto di 40 microchip. Effettuati anche altri interventi chirurgici su animali randagi, oltre a sopralluoghi e adempimenti amministrativi.

Il gruppo di veterinari dell’Asp – composto oltre che da Giuseppe Fiore, da Alessandro Altomare e Antonio Valenti – ha organizzato anche 4 incontri molto partecipati di educazione sanitaria e prevenzione del randagismo.

«L’attività a Lampedusa- è stato ribadito dagli operatori dell’Azienda sanitaria- rientra nell’ambito di un costante impegno del Dipartimento di prevenzione veterinario per il controllo del randagismo, sia nelle isole Pelagie che in tutto il territorio di Palermo e provincia».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche