Prevenzione cardiovascolare, a Catania screening gratuiti in piazza Università

30 Ottobre 2019

Presentata nella sede dell'Arnas Garibaldi la tappa del progetto nazionale "Truck Tour-Banca del Cuore 2019", promosso dalla Fondazione per il Tuo Cuore - HCF Onlus dell'Associazione nazionale medici cardiologi ospedalieri. Appuntamento dal 2 al 4 novembre.

di Andrea Sessa

CATANIA. È stata presentata a Catania, nella sede dell’Arnas Garibaldi, la tappa del progetto nazionale di prevenzione cardiovascolare “Truck Tour-Banca del Cuore 2019”, promosso dalla Fondazione per il Tuo Cuore- HCF Onlus dell’Associazione nazionale medici cardiologi ospedalieri.

Dal 2 al 4 novembre in piazza Università, i cittadini potranno sottoporsi dalle 9 alle 19 ad uno screening cardiologico gratuito. A illustrare i dettagli del progetto sono stati l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza, il presidente della Fondazione nonché direttore di Cardiologia dell’ospedale Garibaldi- Nesima Michele Gulizia, il direttore generale dell’Arnas Garibaldi Fabrizio De Nicola e l’assessore alla Salute del Comune di Catania Giuseppe Arcidiacono.

Il “Truck Tour-Banca del Cuore 2019” offre gratuitamente, tra l’altro, uno screening di prevenzione cardiovascolare comprensivo di esame elettrocardiografico e screening aritmico, uno screening metabolico, una stampa del profilo glicidico, lipidico, uricemico e del proprio rischio cardiovascolare.

Sarà anche consegnata gratuitamente una card BancomHeart attiva che permette l’accesso 24 ore su 24 al proprio elettrocardiogramma, ai valori della pressione arteriosa, alle patologie sofferte, alle terapie assunte, agli stili di vita praticati e a tutti gli esami cardiologici e di laboratorio eseguiti, dati che saranno sempre disponibili per l’utente.

«In questi mesi- ha detto Razza- abbiamo allargato sempre di più il nostro raggio d’azione per coinvolgere quante più persone possibile ai vari screening. Si tratta di un modello che ricalca ciò che avviene da anni con il Progetto Banca del Cuore che, attraverso tanti professionisti, fa prevenzione direttamente nelle piazze dando la possibilità a molti cittadini di effettuare gratuitamente test cardiologici completi e ricevere assistenza e informazioni utili”».

Nel corso dell’incontro il professore Gulizia ha illustrato i dati della campagna di prevenzione con circa 46mila utenti sinora screenati e altrettante BancomHeart rilasciate e attivate dall’inizio del progetto, nel 2017.

Sono state oltre 70 le città italiane coinvolte con circa 250 giorni di presenza effettiva e una media di permanenza di almeno 3 giorni per ciascuna tappa.

«Il progetto- ha detto il professore Gulizia- parte da Catania e la prima BancomHeart la presentammo nell’ormai lontano 2015. Quest’anno avremo tre tappe in Sicilia con uno screening gratuito completo. La sensibilità alla prevenzione è alta e lo è talmente tanto che porto l’esempio di una donna a Palermo, che non era riuscita a salire sul Truck per lo screening, e che si era messa in fila alle cinque del mattino del giorno dopo ed era già ottava. Questo per far capire quanto la gente tenga alla prevenzione. Se vogliamo fare salto di qualità dobbiamo fare consapevolezza sulla prevenzione cardiovascolare e su questo senso sento di dire che la Sicilia è al primo posto in Italia».

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV