Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
paziente pugni

ASP e Ospedali

Trasportata al Pronto soccorso

Presidio Asp di Carini, dipendente aggredita a calci e pugni da un utente

Trasportata al Pronto soccorso. La solidarietà del commissario Candela e della Fials.

Tempo di lettura: 2 minuti

Una dipendente dell’Asp di Palermo, in servizio all’ufficio anagrafe assistiti del Presidio di Corso Italia a Carini è stata brutalmente aggredita questo pomeriggio da un utente.

La donna, mentre stava fornendo informazioni all’utente nella sala d’attesa dell’ufficio, è stata spintonata a terra, trascinata per i capelli e colpita violentemente con calci e pugni. Immediatamente soccorsa dai colleghi è stata trasportata a bordo di un’ambulanza del 118 prima al PTE di Carini e poi al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Partinico. Sono in corso indagini da parte dei carabinieri.

«Siamo sbalorditi ed addolorati dall’ennesima brutale aggressione ai danni di un dipendente dell’Asp- sottolinea il commissario dell’Asp, Antonio Candela subito recatosi al Pronto Soccorso di Partinico per stare vicino alla signora- Diciamo con forza e con decisione basta ad un clima di gravissima prevaricazione e sopraffazione nei confronti di chi svolge con impegno il proprio lavoro. Non ci piegheremo a chi pensa di sopraffare i lavoratori con la violenza. La direzione aziendale ed il personale tutto dell’Asp è vicina alla dipendente alla quale esprimiamo massima solidarietà e supporto. Saremo inflessibili nel perseguire i violenti in tutte le sedi competenti».

Interviene pure la Fials di Palermo: «Il fatto è accaduto mentre c’era gente in attesa per l’esenzione del ticket. Alla contrattista aggredita va la nostra piena solidarietà. Siamo addolorati e preoccupati per l’ennesimo episodio del genere, anche perché non è raro che gli impiegati aggrediti dopo avere fatto denuncia rischiano pure successive ed ulteriori intimidazioni».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati