Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
smau

ASP e Ospedali

Il riconoscimento

Premio “Innovazione Smau 2019”, a vincerlo è l’ospedale Giglio di Cefalù

La struttura ospedaliera ha prevalso grazie al progetto 'Ospedale risponde', una rubrica in diretta su Facebook e condotta dal giornalista Vincenzo Lombardo.

Tempo di lettura: 2 minuti

L’ospedale Giglio di Cefalù vince il premio “Innovazione Smau 2019”, che si terrà domani a Palermo. La struttura ospedaliera ha prevalso grazie al progetto ‘Ospedale risponde’.

L’idea sfrutta le potenzialità dei social che grazie alle dirette su Facebook ha permesso a fine 2017 di dare vita ad un format interattivo, ideato dalla direzione comunicazione della Fondazione Giglio di Cefalù, con l’obiettivo di rispondere al bisogno di conoscenza e sapere dei cittadini in campo sanitario e non solo.

Lo scopo della rubrica, condotta dal giornalista Vincenzo Lombardo (nella foto), è anche quello di incidere sugli stili di vita e di comportamento della popolazione al fine di migliorare l’attenzione verso il proprio corpo e la prevenzione.

“Conoscere per curarsi” è il motto della trasmissione, sfruttando il social network più diffuso al mondo. Diventa quindi un’informazione medica, a portata del cittadino, anche nei propri device, informazione che non viene più lasciata al solo “dottor Google”.

In ogni puntata viene affrontata una patologia (tumori, sclerosi multipla, tiroide, trauma, infarto, ecc) con un medico che risponde in tempo reale alle domande del conduttore e degli utenti Facebook collegati in diretta. Si crea in questo modo un’interazione con il pubblico che contribuisce a focalizzare e illustrare le informazioni di interesse del cittadino/paziente.

La trasmissione è giunta alla sua terza edizione e nel corso degli anni ha più che raddoppiato gli ascolti. Nelle prime 8 puntate della nuova stagione sono stati raggiunti 160.948 utenti di Facebook, con 83.257 visualizzazioni dei video in diretta e 12.348 interazioni. In proiezione le 16 puntate del 2018-2019 dovrebbero raggiungere oltre 320.000 persone.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati