Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
aggressione medico

ASP e Ospedali

Intervento anche dell'Ismett

Prelievo multiorgano all’ospedale Ingrassia di Palermo: fegato, reni e cornee di un sessantottenne

Da un’equipe dell’Ismett coadiuvata dallo staff di anestesiologica del nosocomio di Corso Calatafimi. In supporto il Centro regionale Trapianti.

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. Prelievo multiorgano all’Ospedale Ingrassia di Palermo. L’intervento è stato effettuato su un donatore di 68 anni, deceduto per emorragia cerebrale “inoperabile”. Dopo il periodo di osservazione obbligatorio per legge, il prelievo è stato eseguito- con il supporto del Centro regionale trapianti– nel complesso operatorio dell’Ospedale Ingrassia, da un’equipe dell’Ismett coadiuvata dall’equipe anestesiologica del nosocomio di Corso Calatafimi.

L’intervento, iniziato all’1 e terminato alle 6.30 di martedì scorso, ha consentito il prelievo di fegato, reni e cornee. Il fegato è stato già impiantato all’Ismett  ad un paziente siciliano.

La Direzione dell’Asp di Palermo «ringrazia la famiglia del donatore per lo straordinario atto di generosità e l’equipe dell’Ospedale Ingrassia e dell’Ismett per l’impegno e la professionalità».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati