Dal palazzo

La direttiva

Precari della Sanità, via libera dall’assessorato alla Salute alla proroga dei contratti

Per tutte le discipline e i profili necessari al mantenimento dei servizi e dei LEA. Possibili pure per oltre 1 anno, soprattutto per i medici. Il plauso della Cisl Fp Sicilia.

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. L’assessorato regionale alla Salute ha emanato oggi (21 dicembre) la direttiva di indirizzo alle aziende sanitarie sulla proroga dei contratti dei precari. Con essa si prevede che le aziende sanitarie, nei limiti quali/quantitativi fissati dalla legge e della disciplina contrattuale possono prorogare i contratti a tempo determinato per tutte le discipline e i profili necessaria al mantenimento dei servizi e dei Livelli essenziali di assistenza.

I contratti possono essere prorogati anche per più di un anno, specialmente per i medici. Possibile anche la proroga medio tempore per dare massima attuazione alla stabilizzazione di tutto il personale precario il cui inquadramento nel Servizio sanitario regionale è previsto dai protocolli di intesa firmati dalla Regione e dai sindacati.

Già nella direttiva a firma di Giovanna Volo e Salvatore Iacolino l’assessorato si impegna ad adottare un provvedimento separato per ciò che attiene l’implementazione del fabbisogno di personale e per quanto riguarda la rideterminazione del limite di spesa.

«Con l’emanazione della direttiva sulla proroga dei contratti a tempo determinato dei precari della sanità, da noi fortemente sostenuta, è stato compiuto un ulteriore passo per l’eliminazione del precariato». A dichiararlo sono Paolo Montera e Marco Corrao, rispettivamente segretario generale e segretario regionale con delega alla Sanità della Cisl Fp Sicilia che proseguono: «Ma non basta. Da tempo sollecitiamo l’aumento dei tetti di spesa necessario affinché tutti gli operatori sanitari vedano garantito il diritto alla stabilizzazione. In tal senso, come sindacato, continueremo la nostra azione di pressing».

Marco Corrao e Paolo Montera

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche