ASP e Ospedali

La protesta

Precari Covid non prorogati, scendono in piazza gli Oss di Villa Sofia-Cervello

È in corso a Palermo davanti la sede dell'assessorato regionale alla Salute un sit-in al grido di "vergogna".

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. È in corso davanti la sede dell’assessorato regionale alla Salute la protesta di circa 50 precari Covid Operatori socio-sanitari ai quali non è stata concessa la proroga dei contratti da Villa Sofia-Cervello. Al grido di “vergogna” stanno manifestando con fischietti e con il sostegno delle sigle sindacali Nursind e Fials Palermo.

Come riportato ieri da Insanitas, l’azienda ospedaliera palermitana non ha disposto la proroga per 56 Operatori socio-sanitari, 1 assistente amministrativo e 10 assistenti tecnici periti informatici, tutti Co.Co.Co. Invece è stata posticipata al 30 giugno 2023 la scadenza dei contratti di altri 60 operatori socio-sanitari, 8 psicoterapeuti e 28 medici. Scadranno il 30 aprile 2023 i contratti ulteriormente prorogati di 1 collaboratore amministrativo, 16 assistenti amministrativi e 2 ingegneri.

 

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche