Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
dimissioni comitato coronavirus precari asp

Dal palazzo

Il "caso La Rocca"

Posti letto Covid, arrivano in Sicilia gli ispettori del Ministero della Salute

I controlli originati dal caso dei messaggi audio su whatsapp inviato da Mario La Rocca (dirigente generale all'assessorato alla Salute) ai vertici delle aziende sanitarie.

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. Come annunciato nei giorni scorsi, sono arrivati in Sicilia gli ispettori inviati dal ministero della Salute per verificare il numero dei posti letto Covid-19 attivato.

L’ispezione deriva dal caso dei messaggi audio su whatsapp inviato da Mario La Rocca (dirigente generale all’assessorato alla Salute) ai vertici delle aziende sanitarie.

L’invio degli ispettori, oltre che dall’opposizione all’Ars era stato sollecitato pure dall’assessore Ruggero Razza e dal governatore Nello Musumeci, i quali hanno affermato di non avere nulla da temere rispetto ai dati trasmessi relativamente ai posti letto.

Le prime tappe degli ispettori sono stato l’ospedale San Marco e l’Arnas Garibaldi di Catania e poi l’Umberto I di Enna.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati