sciopero nazionale delibere

Policlinico di Messina, sindacati ancora in stato di agitazione: «Sia potenziato il personale»

5 febbraio 2018

L'azienda ha rinviato l'istituzione della figura del Rid, che era stata contestata nei giorni scorsi, ma la vertenza continua: «Va ritirata, è dispendiosa e toglie fondi ai dipendenti. Adeguare la dotazione di tutto il personale per evitare pesanti carichi di lavoro».

 

di

Policlinico di Messina, ancora scontro sul personale. L’azienda rinvia la figura del Ris, che era stata contestata nei giorni scorsi (leggi qui), ma i sindacati attaccano: «Va ritirata, è dispendiosa e toglie fondi ai dipendenti. Adeguare la dotazione di tutto il personale per evitare pesanti carichi di lavoro». Così il personale del “G. Martino” resta in stato di agitazione.

Il Rid è il Responsabile infermieristico dipartimentale e riceverebbe l’indennità dal fondo del personale togliendolo a tutta la platea di dipendenti. Ad opporsi fermamente sono stati i sindacati Flc Cgil, Cisl Università, Uil Scuola Rua, Nursind e Usb, tanto da ricevere comunicazione sul rinvio della nomina dei Rid che sarà fatta successivamente alla definizione degli organici.

Questa soluzione non soddisfa le richieste dei sindacati, che quindi confermano lo stato di agitazione e rinviano l’assemblea dei dipendenti che era in programma mercoledì prossimo.

I sindacalisti Di Renzo, Fallico, Alessandrino, Latella e Lisitano confermano quindi «la richiesta di adeguare la dotazione organica di infermieri, Oss e ausiliari per evitare pesanti carichi di lavoro e continui trasferimenti di personale. Su quest’ultimo punto occorre trasparenza e rispetto delle regole previste dal contratto integrativo aziendale».

I sindacati quindi ribadiscono che «nessuna esternalizzazione della figura di Oss sarà consentita. Occorre procede con precedenza assoluta e rapidità all’inquadramento del personale ausiliario e Ota che ha frequentato il corso o è già in possesso del titolo».

Infine, i sindacati si riservano di «convocare l’assemblea dei lavoratori per intraprendere le iniziative necessarie allorché l’Amministrazione non darà seguito alle richieste avanzate».

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Made with by DRTADV