Policlinici

L'annuncio

Policlinico Giaccone, costituita la “Polycythemia Vera Unit”

Il primo gruppo siciliano multidisciplinare per gestire i malati colpiti da questa neoplasia mieloproliferativa cronica.

Tempo di lettura: 3 minuti

PALERMO. Un percorso integrato tra diverse figure specialistiche per assicurare ai pazienti affetti da Policitemia Vera, (PV) rara forma di tumore del sangue, la migliore assistenza possibile e ottimizzare i risultati terapeutici. Al Policlinico di Palermo è stata costituita la “Polycythemia Vera Unit”, il primo gruppo siciliano multidisciplinare per la gestione dei malati colpiti da questa neoplasia mieloproliferativa cronica ad elevato rischio cardiovascolare e trombotico. (nella foto in alto: prof. Caputo, prof. Campisi, dott. Panzarella , dott Santoro, dott Scirè, prof. Novo, dott. De Lisi)

Scirè, Santoro, Ciaccio, Campisi, Caputo

Elisabetta Scirè, Marco Santoro, Marcello Ciaccio, Giuseppina Campisi e Valentina Caputo

Il gruppo, che svolge attività assistenziale e scientifica, è costituito dagli specialisti Marco Santoro (unità operativa complessa di Ematologia, responsabile Prof. Sergio Siragusa), Elisabetta Scirè (u.o.c. Medicina Trasfusionale, responsabile Prof. Marcello Ciaccio), Daniela Di Lisi (u.o.c. Cardiologia, responsabile Prof.ssa Giuseppina Novo), e i professori Giuseppina Campisi, responsabile Uosd di Medicina orale con Odontoiatria per pazienti fragili in collaborazione con Vera Panzarella, ricercatrice UNIPA, Valentina Caputo (u.o.c. Dermatologia, responsabile Prof.ssa Maria Rita Bongiorno), Ada Maria Florena, responsabile dell’u.o.c. Anatomia Patologica.

La gestione del paziente con PV è complessa, di lunga durata e multispecialistica e negli ultimi anni è stata al centro della ricerca, grazie agli sforzi della comunità scientifica internazionale. La patologia è dovuta ad una alterazione delle cellule del midollo osseo che provoca la proliferazione incontrollata di alcune cellule del sangue- in questo caso prevalentemente i globuli rossi- e che ha carattere cronico, ossia a decorso lento e progressivo.

«La creazione di un percorso congiunto e multidisciplinare, quale la PV Unit- spiega il team dell’Azienda ospedaliera universitaria- è di indiscutibile utilità per il paziente e di estrema importanza e ricchezza per gli specialisti e le relative strutture coinvolte. La PV Unit si propone di garantire al paziente una diagnosi e un inizio di trattamento tempestivi, un adeguato inquadramento del rischio cardiovascolare e trombotico e la correzione dei fattori di rischio modificabili nel corso del follow-up, la corretta gestione di eventuali eventi avversi conseguenti alle terapie e delle complicanze della patologia stessa».

Ogni anno si stimano 1.000 nuovi casi, con un’incidenza intorno ai 2-3 ogni 100.000 abitanti. Al Policlinico sono in atto seguiti 210 pazienti. La PV Unit si pone come ulteriore, ma non secondario, obiettivo l’approfondimento scientifico, dalla raccolta e l’elaborazione dei dati alla diffusione scientifica.

Il Commissario del Policlinico Salvatore Iacolino, commenta: “La sanità si sviluppa sempre più su modelli organizzativi che prevedono la multidisciplinarietà per il miglioramento del percorso terapeutico del paziente. L’Azienda ospedaliera universitaria sostiene questo modello organizzativo, di cui la “PV Unit” è un esempio”, per garantire ai propri pazienti trattamenti sempre più qualificati e personalizzati”.

Salvatore Iacolino

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche