Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Policlinici

La richiesta

Policlinico di Palermo, Fiadel-Cisal: «Affidare a Seus il servizio di trasporto interno»

Secondo il sindacato «questo eviterebbe una nuova gara, con tutti i risparmi del caso, e garantirebbe il ritorno del servizio nelle mani del pubblico».

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. «Il servizio di trasporto all’interno del Policlinico di Palermo va affidato alla Seus 118, specie alla luce delle ultime cronache giudiziarie: internalizzare e tornare al pubblico è economicamente conveniente e permetterà di salvare 50 posti di lavoro». La proposta è di Giuseppe Badagliacca, segretario generale Fiadel-Cisal, che ha scritto una nota al presidente della Regione Nello Musumeci, alla presidente della commissione Sanità dell’Ars Margherita La Rocca Ruvolo, al presidente della commissione Bilancio dell’Ars Riccardo Savona e al presidente della Seus 118 Davide Croce.

«Nel 2019 il Policlinico avrebbe voluto affidare alla Seus 118 il servizio di trasporto sanitario intra e inter ospedaliero- spiega Badagliacca- ma la Seus ha rifiutato per mancanza di personale e mezzi. Così è stata indetta una gara da 7,4 milioni di euro per due anni, a cui aggiungere 7mila euro di pubblicità e 30mila di compensi per i componenti della commissione. La gara è stata annullata dal Tar, la Italy Emergenza opera in regime di proroga e il Policlinico, lo scorso 30 aprile, ha indetto una nuova gara sempre per lo stesso importo. Riteniamo però che ci siano tutte le condizioni per internalizzare il servizio e affidarlo alla Seus: questo eviterebbe una nuova gara, con tutti i risparmi del caso, e garantirebbe il ritorno del servizio nelle mani del pubblico all’insegna della legalità e della trasparenza».

«I 50 lavoratori della Italy Emergenza, tra autisti, centralinisti eaddetti alla sala operativa, hanno una decennale esperienza e transiterebbero comunque nell’azienda vincitrice- conclude Badagliacca- e per i mezzi si potrebbe ricorrere, come già avviene, a forme di leasing. L’affidamento inoltre potrebbe avvenire in house, visto che i Policlinici siciliani sono soci della Seus 118. Chiediamo al Governo di prendere in considerazione questa soluzione e alle commissioni di convocare una riunione operativa, prima che la gara inizi».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati