Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
Policlinico di Messina prelievo organi maxi tumore adenomi ipofisari meningite energia elettrica portale web tumori neuroendocrini

Policlinici

Il caso

Policlinico di Messina, recupero forzoso di straordinari: scoppia la protesta

I sindacati all'attacco: «Si tratta di indennità degli ultimi dieci anni pagate ai lavoratori. Somme che arrivano anche a 7 mila euro a dipendente».

Tempo di lettura: 1 minuto
MESSINA. «Il Policlinico di Messina avvia il recupero forzoso di indennità di straordinario degli ultimi dieci anni pagate ai lavoratori. Scatta così la protesta dei sindacati che hanno proclamato lo stato di agitazione minacciando lo sciopero». Lo denunciano Flc Cgil, Cisl Università, Uil Rua, Snals-Confsal, Gilda Fgu Università, Flp Università, Usb e Nursind, specificando che «al centro della protesta la norma che prevede il diritto al pagamento dello straordinario con maggiorazione per i festivi infrasettimanali se il dipendente non sceglie di effettuare un riposo compensativo. L’azienda invece non intende riconoscere questo compenso e sta proseguendo con il recupero forzoso delle somme che arrivano anche a 7 mila euro a dipendente».
I sindacati aggiungono: «Questi punti sono stati già trattati in incontri con l’amministrazione ma non hanno trovato ad oggi nessuna soluzione a beneficio dei lavoratori». Secondo le sigle sindacali ci sarebbero un parere Aran e una ordinanza della Cassazione dello scorso gennaio che fanno chiarezza sulla questione, ma il Policlinico continua nella sua azione di recupero. «Siamo preoccupati per l’illiceità amministrava che insiste sui lavoratori determinandone un grave danno economico», scrivono i sindacati che chiedono al prefetto un incontro per le procedure di conciliazione e raffreddamento per scongiurare lo sciopero.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati