Policlinico di Messina, prende il via la gestione commissariale di Bonaccorsi

10 Agosto 2020

Arrivato nella città dello Stretto dopo aver ricoperto il ruolo di direttore generale ff. del Policlinico di Catania.

di Valentina Campo

MESSINA. Si è insediato oggi il nuovo commissario straordinario del Policlinico “G. Martino” di Messina: è Giampiero Bonaccorsi, arrivato nella città dello Stretto dopo aver ricoperto il ruolo di direttore generale ff. del Policlinico di Catania.

Durante la presentazione che si è svolta nell’aula magna del Pad. NI del nosocomio universitario, Bonaccorsi ha per prima cosa ricordato la recente esperienza catanese: «Gli obiettivi che l’assessore Razza mi aveva chiesto di portare a termine a Catania sembravano impossibili. Tuttavia siamo riusciti a raggiungerli non soltanto per merito mio, ma soprattutto grazie al contributo dell’assessore e di tutto il personale sanitario. Quando si condividono dei percorsi si vola, per questo mi auguro di riuscire a volare insieme anche qui a Messina».

«Quando sono stato eletto- è intervenuto il rettore Salvatore Cuzzocrea– avevo preso l’impegno che avrei scelto il meglio per questo Policlinico. Non conoscevo nessuno dei 5 nomi che ho inviato all’ass. Razza, e mi sono basato esclusivamente sul curriculum. Oggi siamo davanti ad un grandissimo direttore, di cui si è privato il Policlinico di Catania per darlo a quello della nostra città. Bonaccorsi mi avrà sempre al suo fianco per portare avanti questa azienda che ha bisogno di una guida solida e forte».

«Essere presente all’insediamento di un nuovo vertice aziendale per me era molto importante- ha aggiunto l’assessore Ruggero Razza– Messina rappresenta un passaggio fondamentale per l’attuazione del programma di governo, in quanto città metropolitana, universitaria, punto di contatto con la vicina Calabria e con un’antica tradizione sanitaria. La scelta di nominare il dott. Bonaccorsi è stata condivisa con il presidente Musumeci, è un commissario a cui non mancano le capacità e le esperienze. Gli auguro di poter rispettare i diversi cronoprogrammi previsti, con la stessa precisione e puntualità che hanno caratterizzato il Policlinico G. Martino fino a questo momento».

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV