Policlinici

Di infermieri e Oss

Policlinico di Messina, Nursind in stato di agitazione: «Grave carenza di personale»

Il sindacato sollecita un adeguato piano di assunzioni per poter garantire Le ferie estive e soccorrere i reparti in affanno.

Tempo di lettura: 2 minuti

«Almeno 60 infermieri del Policlinico di Messina non sono attualmente in servizio per vari motivi legati a infortuni, legge 388, gravidanza, quiescenza, e altri 53 coordinatori non sono mai stati sostituiti come personale addetto all’assistenza diretta». Lo sostiene il Nursind, tornando a dichiarare lo stato di agitazione del personale «per rimediare a una gravissima e cronica carenza infermieristica e di operatori sociosanitari che sta causando una catastrofe assistenziale nei reparti di Rianimazione, Tin, Pronto soccorso generale e pediatrico, Malattie infettive, Neurochirurgia, Ematologia, Medicina interna e d’urgenza, Neonatologia, Ortopedia, Cardiologia, Epatologia, Chirurgia Toracica e Ostetricia».

«Ciò che pesa in questo contesto- affermano il segretario del Nursind Messina, Ivan Alonge e il segretario aziendale Massimo Latella– è la delegittimazione totale e la mancanza di autonomia della direzione infermieristica, che non riesce e non può garantire gli standard assistenziali perché non autonoma ma sotto il controllo della direzione strategica aziendale. Il problema si protrae da mesi, la direzione infermieristica che in passato aveva garantito la migliore gestione delle risorse umane, con questo management ha perso completamente le funzioni creando un caos assistenziale senza precedenti con infermieri in esubero in alcuni blocchi operatori e una grave carenza in altri settori».

Il Nursind denuncia inoltre criticità nella mobilità interna che permetterebbe di riequilibrare la distribuzione del personale e il mancato pagamento dei festivi infrasettimanali da anni e l’assunzione di nuovo personale per ovviare a questa situazione di emergenza. «I vertici dell’azienda hanno vantato la riduzione delle liste d’attesa, ma come sono riusciti? Grazie al personale già spremuto come un limone costretto a continui straordinari e senza possibilità di andare in ferie. Chiediamo un adeguato piano di assunzioni per poter garantire le ferie estive e soccorrere i reparti in affanno e una mobilità interna che possa finalmente ridare le motivazioni al personale».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche