Policlinici

La protesta

Policlinico di Messina, maxi-adesione allo sciopero degli operatori sanitari

Il Nursind fa sapere che la Regione è pronta a intervenire per consentire di aumentare il tetto di spesa del personale

Tempo di lettura: 2 minuti

MESSINA. La Regione pronta a intervenire per consentire di aumentare il tetto di spesa del personale per il policlinico di Messina. È il risultato registrato dal Nursind al termine dello sciopero di oggi che ha visto circa 400 operatori sanitari aderire alla protesta. Chiuse tutte le sale operatorie, disagi nei laboratori e in vari ambulatori, mentre 145 infermieri hanno garantito i servizi essenziali.

«Chiediamo scusa per i disagi- dicono Ivan Alonge e Massimo Latella della segreteria provinciale Nursind Messina- ma i cittadini hanno capito che questa protesta estrema ha come principale obiettivo proprio quello di garantire prima di tutto l’assistenza sanitaria ai pazienti. È stata una manifestazione bellissima a detta di tutti perfettamente riuscita come l’avevamo ideata ora vogliamo raggiungere i risultati che tutti ci auspichiamo». Sul piazzale antistante l’ospedale i lavoratori hanno inscenato il funerale della sanità portando una bara al centro della piazza davanti all’amministrazione.

Alla manifestazione hanno preso parte delegati Nursind di tutte le province siciliane con a capo il segretario regionale soddisfatto dell’esito dell’incontro con Rettore e Commissario straordinario il vicesegretario nazionale Salvo Vaccaro che dichiara: «I disagi di oggi sono indispensabili per evitare quelli futuri». Anche delegati dalla Calabria e i parlamentari regionali Pippo Lombardo e Antonio De Luca. I sindacalisti sono stati ricevuti dal Rettore e dai vertici aziendali con in testa il Commissario Bonaccorsi e nel corso della manifestazione e dopo una interlocuzione con l’assessore regionale alla Salute, Giovanna Volo, ha annunciato di essere in attesa di una nota e successivamente di un decreto che aumenti il tetto di spesa per consentire all’azienda ospedaliera di potenziare l’organico.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche