agrigento assegni disabili Tac concorso

Policlinici

Ecco i dettagli

Policlinico di Messina, i contratti saranno prorogati fino al 31 dicembre 2024

L'annuncio dato da Giorgio Giulio Santonocito nell’incontro organizzato con i primari e responsabili delle diverse unità operative.

Tempo di lettura: 3 minuti

MESSINA. Consolidamento e proiezione. Sono due delle parole chiave utilizzate dal nuovo manager dell’AOU “G. Martino” Giorgio Giulio Santonocito nell’incontro organizzato, alla presenza della rettrice Giovanna Spatari, con i primari e responsabili delle diverse unità operative dell’azienda ospedaliera universitaria.

«Una giornata- ha detto subito il dg- che per me rappresenta il vero insediamento perché è l’occasione per conoscere chi vive ogni giorno questa azienda e con cui mi auguro avremo occasione di lavorare in modo produttivo. Un’Azienda che ha molte potenzialità e che deve crescere».

«Abbiamo voluto questo incontro- ha detto la rettrice Giovanna Spatari– perché entrambi crediamo in una visione comune di crescita e sviluppo per l’AOU. Il dialogo sarà una costante nel nostro percorso di lavoro insieme. Nel mio ruolo di medico, oltre che di Rettrice, credo fortemente nel valore del benessere organizzativo ed è per tale ragione che opereremo affinché si creino quelle condizioni per cui venire a lavoro non rappresenti solo un dovere, ma sia vissuto con l’entusiasmo che serve per fare bene».

Diversi i temi messi in evidenza durante l’incontro che secondo il nuovo manager meritano particolare attenzione: in primis il Pronto Soccorso. “Abbiamo già avviato una interlocuzione con la Regione rappresentando, con l’ufficio tecnico, alcune possibili soluzioni per giungere presto al completamento dell’opera”.

Aspetti, quelli strutturali, che nel complesso devono essere attenzionati perché c’è molto da fare per rendere gli spazi ospedalieri più funzionali e adeguati alle esigenze dei pazienti in primis, ma anche degli operatori che, in questo modo, possono lavorare meglio.

«Per raggiungere determinati risultati – ha aggiunto il Direttore – è fondamentale porre al centro le persone; ho ben chiara anche la vicenda che ha riguardato il personale EP e sono consapevole che ciò abbia rappresentato motivo di malessere organizzativo per tanti e per tale ragione vi è la volontà di trovare presto una soluzione. Sul piano della dotazione organica l’obiettivo è quello di fronteggiare la situazione di carenza complessiva, sia per il personale medico che infermieristico. A tal proposito ho disposto di estendere i contratti del personale a tempo determinato fino al 31 dicembre 2024 per restituire dignità al lavoro dei colleghi, medici, infermieri e personale tecnico amministrativo».

«Un dialogo, quello con l’Università, costante e costruttivo. Con la Rettrice – ha aggiunto il dott. Santonocito – ci incontreremo una volta alla settimana per ragionare insieme su tutte le attività da realizzare e portare avanti».

Più volte nel suo intervento il Direttore ha messo in luce le enormi potenzialità che l’AOU possiede e su cui è necessario puntare per favorire lo sviluppo. Un obiettivo raggiungibile con il supporto di tutti e con la consapevolezza che ciascuno può contribuire alla crescita anche portando idee nuove e progetti.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche