Policlinico di Messina prelievo organi maxi tumore adenomi ipofisari meningite energia elettrica portale web tumori neuroendocrini

Policlinici

La protesta

«Policlinico di Messina, 100 contratti non rinnovati»: sindacati sul piede di guerra

Nursind, Cgil, Uil, Fials, Usb e Nursing Up annunciano un'assemblea il 30 gennaio dalle 10 alle 13 al Palacongressi.

Tempo di lettura: 2 minuti

«Al Policlinico di Messina i contratti di 50 operatori sanitari, 12 operatori sociosanitari e 38 infermieri, che inizialmente erano stati prorogati dopo una lunga battaglia dei sindacati, non saranno rinnovati». Lo affermano Nursind, Cgil, Uil, Fials, Usb e Nursing Up, annunciando un’assemblea il prossimo 30 gennaio dalle 10 alle 13 al Palacongressi.

«Questo ulteriore taglio alla pianta organica- scrivono i sindacati- avviene nel silenzio assordante dell’assessorato di una sanità devastata da carenze di organico, grandi incompiute e assistenza ridotta ai minimi termini che non rispetta neanche a volte i livelli minimi di assistenza. Una situazione che peggiora di giorno in giorno e la politica regionale sembra avere come interesse quello di privatizzare e rendere il pubblico un carrozzone malfunzionante, mentre però pensano a spartirsi i vari direttori delle aziende ospedaliere siciliane. Il licenziamento di 50 infermieri causerà altro stress lavoro correlato, in particolare per gli infermieri. Così aumenteranno il rischio clinico e il rischio aggressioni per i professionisti. Tutto ciò non è più ammissibile».

I sindacati ricordano che «nel padiglione F sono stati aumentati i posti letto a fronte di una riduzione del personale, mentre col Pronto soccorso ginecologico si depaupera di altre 12 unità infermieristiche e di supporto il Pronto soccorso generale ed altre cliniche».

Da qui l’invio di una nota all’assessorato regionale alla Salute e alla commissione Sanità all’Ars da parte dei sindacati per chiedere un incontro in cui discutere delle tante criticità. «Sarebbe ora che l’assessorato alla Salute, a cui il Policlinico ha chiesto già l’aumento del tetto di spesa di ulteriori 8 milioni, mettesse mano al portafoglio e facesse questo passo, per dare dignità ai pazienti in primis e ai lavoratori».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche