Dal palazzo

A Viareggio

Podologi, al via il 2° Congresso nazionale

Tra i temi: innovazione tecnologica, terapie rigenerative, diagnostica, riabilitazione e tecniche additive.

Tempo di lettura: 2 minuti

Innovazione tecnologica, terapie rigenerative, diagnostica, riabilitazione e tecniche additive, sono i temi al centro del 2° Congresso della Commissione di albo nazionale dei Podologi, che si è aperto oggi a Viareggio: 450 Podologi provenienti da tutta Italia si sono riuniti, insieme ai componenti dell’omonima Commissione di albo nazionale e oltre 30 relatori, tra esperti del settore e rappresentanti delle Istituzioni, condivideranno per due giorni, conoscenze ed esperienze durante un appuntamento, diventato un punto di riferimento per questa categoria professionale.

Vito Michele Cassano, Presidente della Commissione di albo nazionale dei Podologi della Federazione nazionale degli Ordini TSRM e delle professioni sanitarie tecniche e della riabilitazione e prevenzione, ha commentato l’apertura dei lavori con un invito a guardare con ottimismo e determinazione alla professione, «ciascun giorno offre al futuro una pagina bianca su cui scrivere la propria storia professionale. Oggi esploreremo insieme una terra di opportunità, dove l’innovazione e la creatività non conoscono confini».

Teresa Calandra, Presidente della FNO TSRM e PSTRP, dal podio del congresso, ha commentato: «I servizi sanitari stanno mutando in modo rapido e anche le professioni sanitarie devono impegnarsi a favore di questa evoluzione. Bisogna intercettare anticipatamente le traiettorie di cambiamento, affinché l’evoluzione, anche dei nostri profili, sia a favore del mutato bisogno espresso dalla popolazione e a garanzia di un futuro Sistema sanitario nazionale ancora universale ed equo».

Durante il congresso, i professionisti sanitari e gli studenti intervenuti parteciperanno a sessioni plenarie, alla poster session e ai focus, curati dalle aziende di settore volti a introdurre le ultime scoperte e sviluppi in campo podologico. Il congresso dal titolo ‘Vision 2024: Applied innovation technology’, riflette l’interesse che la categoria professionale rivolge alla continua evoluzione tecnologica che coinvolge il settore.

Sono 5 sessioni nelle quali verranno trattati argomenti di piena attualità per i professionisti sanitari, ricche di tavole rotonde e incontri con gli esperti, occasioni imperdibili per rispondere alle domande della comunità podologica.

La Commissione di albo nazionale dei Podologi, insieme a esponenti del Comitato centrale della FNO TSRM e PSTRP, saranno tra i protagonisti di una tavola rotonda sulle prospettive della professione e sui nuovi modelli organizzativi, rappresentando un valido momento di condivisione con i partecipanti. Domani (domenica 9 giugno) il congresso proseguirà con un confronto tra la Commissione di albo nazionale e quelle territoriali, per tracciare un bilancio circa il lavoro condotto durante questi anni.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche