«Poche visite e aggressioni in aumento»: i medici fiscali lanciano l’Sos

13 Ottobre 2020

Su questi temi nella sede dell’Ordine dei medici di Palermo è ripreso il dialogo tra medici fiscali pagati a prestazione e l’Inps: “arbitro” l’Omceo guidato dal presidente Toti Amato.

di Sonia Sabatino

PALERMO. I medici fiscali lanciano un Sos: durante il lockdown le visite di controllo si sono notevolmente ridotte e con esse i relativi guadagni.

Una categoria con pochi diritti e sempre più esposta al fenomeno delle aggressioni.

Su questi temi a Villa Magnisi, sede dell’Ordine dei medici di Palermo, è ripreso il dialogo tra medici fiscali pagati a prestazione e l’Inps: “arbitro” l’Omceo guidato dal presidente Toti Amato.

Alla conferenza stampa, tra gli altri, sono intervenuti in video conferenza Fabio Nicosia, rappresentante regionale Anmefi (Associazione nazionale medici di medicina fiscale) accompagnato da diversi medici fiscali.

Ecco il servizio video di Insanitas.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV