Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Dal palazzo

Il vertice all'OMCeO Palermo

«Poche visite e aggressioni in aumento»: i medici fiscali lanciano l’Sos

Su questi temi nella sede dell’Ordine dei medici di Palermo è ripreso il dialogo tra medici fiscali pagati a prestazione e l’Inps: “arbitro” l’Omceo guidato dal presidente Toti Amato.

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. I medici fiscali lanciano un Sos: durante il lockdown le visite di controllo si sono notevolmente ridotte e con esse i relativi guadagni.

Una categoria con pochi diritti e sempre più esposta al fenomeno delle aggressioni.

Su questi temi a Villa Magnisi, sede dell’Ordine dei medici di Palermo, è ripreso il dialogo tra medici fiscali pagati a prestazione e l’Inps: “arbitro” l’Omceo guidato dal presidente Toti Amato.

Alla conferenza stampa, tra gli altri, sono intervenuti in video conferenza Fabio Nicosia, rappresentante regionale Anmefi (Associazione nazionale medici di medicina fiscale) accompagnato da diversi medici fiscali.

Ecco il servizio video di Insanitas.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati