Pensioni d’invalidità, Ribaudo (Pd): «Nelle commissioni niente più medici esterni, costano troppo»

21 Aprile 2016

La proposta del deputato palermitano: «Si faccia ricorso all'internalizzazione, con camici bianchi di Inps oppure Asp invece che liberi professionisti. In tal modo si otterrebbero un risparmio economico e tempi più veloci».

 

di

PALERMO. «Anche in Sicilia si proceda all’internalizzazione delle commissioni per l’assegnazione delle pensioni di invalidità presso Inps»: lo chiede il deputato siciliano del Pd, Franco Ribaudo (nella foto), componente delle commissioni finanze e questioni regionali, con l’obiettivo di «ottenere un notevole risparmio in termini economici e una riduzione sostanziale dei tempi di erogazione della prestazione».

«Attualmente le commissioni sono di nomina assessoriale e quasi tutti i componenti nominati non sono dipendenti della Pubblica amministrazione. Gli incarichi infatti vengono dati a professionisti, medici esterni che ricevono un compenso mensile, con un costo che si aggira sui 5 milioni l’anno».

«In alcune province- conclude Ribaudo- là dove l’Inps non fosse pronta, le commissioni si possono internalizzare presso l’Asp di riferimento utilizzando i medici già dipendenti. Così come avvenuto nel caso dell’Asp di Palermo che ha realizzato un risparmio di 2,5 milioni di euro».

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV