Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
panormus inail

Salute e benessere

Diversabilità

Pallacanestro in carrozzina, il miracolo della Panormus Inail fra gioie e preoccupazioni

Ai microfoni di insanitas la squadra racconta i progetti per il futuro, i motivi che hanno portato alla sua nascita e le speranze rivolte al domani.

Tempo di lettura: 2 minuti

E’ nata quasi per gioco da un gruppo assistiti Inail e, anno dopo anno, è cresciuta fino a sfiorare la soglia della massima serie nazionale. E’ l’avvincente storia della Panorums Inail Basket di Palermo, squadra di pallacanestro in carrozzina che sta mostrando alla città intera il volto vincente della “diversabilità”.

Un percorso iniziato per passione e puro divertimento che, con il tempo, si è arricchito del fattore agonistico, portando l’equipe ad affinare gli allenamenti fino a raggiungere i risultati di oggi che vedono la compagine palermitana primeggiare nel campionato di serie B nazionale.

I successi della Panormus Inail hanno acceso un faro su questo sport, suscitando anche la curiosità dei più giovani che, anche grazie ad un camping organizzato l’estate scorsa, ha arricchito di nuovi talenti la rosa della squadra. Proprio domenica scorsa uno di questi ragazzi, di appena 14 anni, ha fatto il suo debutto nel campionato di Serie B.

La squadra si sostiene grazie all’impegno dell’INAIL ed al Comune di Palermo, che ha concesso l’utilizzo del PalaMangano di Via Leonardo Da Vinci. C’è soddisfazione per i risultati raggiungi ma anche preoccupazione per il futuro :”Tutto quello che abbiamo costruito con fatica rischia di perdersi in poco tempo. Mancano i finanziamenti e se non si troverà una soluzione nel breve periodo saremo costretti a valutare l’abbandono del campionato” afferma il cestista Ninni Gambino.

Ai microfoni di insanitas la squadra racconta i progetti per il futuro, i motivi che hanno portato alla sua nascita e le speranze rivolte al domani. Attualmente la Panormus Inail è al primo posto in classifica a punteggio pieno, verso una strada dura e in salita in un campionato lungo e faticoso. L’equipe, composta anche da giovanissimi, è guidata dal coach Maurizio Gambino.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati