Dal palazzo

A Villa Magnisi

Palermo, giuramento per 22 giovani medici odontoiatri

Al centro della cerimonia i consigli preziosi dei vertici dell'Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri, ma soprattutto un sollecito delle coscienze.

Tempo di lettura: 2 minuti

Il presidente dell’Ordine dei medici-chirurghi e odontoiatri di Palermo Toti Amato, consigliere del direttivo Fnomceo, e il presidente della Commissione albo odontoiatri (Cao) Mario Marrone, insieme ai consiglieri Cao Filippo Bucalo, Giuseppe Gariffo, Emanuele Cusimano e Fulvio Gennaro, hanno accolto ieri 4 aprile a Villa Magnisi i 22 giovani medici odontoiatri per la solenne cerimonia di giuramento professionale “Io medico odontoiatra giuro”.

Al centro della cerimonia, che segna l’inizio ufficiale della carriera professionale dei neoiscritti, i consigli preziosi dei vertici dell’Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri, ma soprattutto un sollecito delle coscienze.

«In un momento storico che vede milioni di italiani rinunciare alle cure a causa di una sanità pubblica che arranca e non riesce più a garantire l’universalità delle cure- ha detto il presidente dell’Omceo Toti Amato– serve un forte impegno per una qualità di cura che non trascuri, nel rapporto medico-paziente, quei sentimenti di interesse e di empatia perché sono la parte fondamentale dell’umanizzazione della cura e l’unico strumento per comprendere davvero la sofferenza».

Compito della Cao, ha poi spiegato il presidente degli odontoiatri Mario Marrone «è garantire una comunità di professionisti responsabili e competenti, assicurando da una parte una pratica sempre al passo con gli sviluppi scientifici e tecnologici, dall’altra una qualità di prestazioni esigibili da ogni persona. Si chiama: diritto alla salute».

«State insieme e unitevi- ha proseguito Marrone- servendovi di tutti gli strumenti professionali ed etici disponibili per rendere più competitivi i vostri studi. Oggi ci sono forme di aggregazione tra professionisti, come le Stp, che offrono la possibilità di poter svolgere l’attività con una veste giuridica moderna e dinamica anche per fare fronte alle richieste di maggiore specializzazione».

La cerimonia si è conclusa con il giuramento professionale e la consegna ai giovani odontoiatri del codice deontologico e di un piccolo caduceo, simbolo della professione.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche