Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Insanitas TV

L'iniziativa

Sicilia, ecco l’App “Wall of life”: l’obiettivo è aiutare nelle attività quotidiane i ragazzi autistici

Il programma è stato sviluppato da Sopra Steria per la cooperativa sociale ennese “I Corrieri dell’Oasi” di Troina

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. Consegnata a Palazzo d’Orléans l’app “Wall of Life”, dedicata ai ragazzi con disturbi dello spettro autistico. Il programma è stato sviluppato da Sopra Steria per la cooperativa sociale ennese “I Corrieri dell’Oasi” di Troina con l’obiettivo di supportare i ragazzi con disturbi dello spettro autistico in una serie di attività quotidiane, come fare la spesa.

Il progetto è stato sviluppato in un anno dall’analisi funzionale all’analisi tecnica al rilascio vero e proprio dell’applicazione. Attraverso l’utilizzo del dispositivo Kinect, bambini e ragazzi con disturbi dello spettro autistico imparano a gestire con autonomia situazioni routinarie. Sono tre infatti i livelli di difficoltà dedicati ad ogni diversa fascia d’età.

In Sicilia si calcolano ben 5 mila casi di autismo e si stima che in Italia un bambino ogni 77 sia soffra di questi disturbi. “Wall of Life” è stata rilasciata oggi per la prima volta in Sicilia in open source, diventando quindi disponibile non solo per l’associazione ennese ma per chiunque- privati od organizzazioni- desideri non solo utilizzarla ma anche ampliarla e arricchirla di nuove funzionalità come in una vera e propria community.

Rendendo disponibile il codice sorgente, l’applicazione si presta all’ampliamento di nuovi scenari di vita quotidiana come andare a scuola, preparare la colazione o usufruire dei mezzi pubblici in autonomia.

Nel video le interviste complete a Stefania Pompili, Amministratore Delegato di Sopra Steria Italia, Francesco Palmieri, manager di Sopra Steria, Simonetta Panerai, direttore UOC di Psicologia dell’Oasi “Maria Santissima” di Troina e presidente e socio volontario della Società Cooperativa Sociale “I Corrieri dell’Oasi”, e all’assessore alla Salute Ruggero Razza.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati