Dal palazzo

Il 26 febbraio a Palazzo dei Normanni

Palermo, docufilm sulla “mamma coraggio” Cira Maniscalco

Scritto e diretto dalla giornalista Veronica Femminino, racconta una storia in prima linea per rivendicare il diritto alle cure della figlia affetta da malattia rara.

Tempo di lettura: 2 minuti

Un viaggio nel dolore, come solo quello che una mamma può provare, ma anche il punto della situazione sullo stato delle malattie rare in Sicilia. S’intitola “Una mamma” il docufilm, scritto e diretto dalla giornalista Veronica Femminino e prodotto da SiciliaOnDemand, che racconta tutta la storia di Cira Maniscalco (nella foto), la “mamma coraggio” da anni in prima linea per rivendicare il diritto alle cure della figlia, affetta da malattia rara.

Un’opera di documentazione puntuale e completa, che non scade nel sentimentalismo né su quel tipo di denuncia sterile che non lascia spazio alla proposta, che ci permette di capire non solo il calvario che vivono le famiglie i cui figli, il più delle volte giovanissimi, si scoprono affetti da una malattia rara, ma anche qual è lo stato delle cose dal punto di vista sanitario, istituzionale attraverso il contributo dell’assessore regionale della salute, Giovanna Volo, ma anche rispetto a cosa si può e cosa si dovrebbe fare sul fronte giuridico.

Il docufilm sarà presentato e proiettato alle 10 di lunedì 26 febbraio nella Sala Mattarella di Palazzo dei Normanni alla presenza della protagonista del docufilm, Cira Maniscalco, presidente del Cosmann, il Comitato regionale per le malattie rare neurologiche e neurochirurgiche, e della regista, Veronica Femminino. Modererà il giornalista Manlio Viola per SiciliaOnDemand.

L’evento fa parte delle iniziative promosse in Sicilia in occasione della “Giornata Mondiale delle Malattie Rare” che si celebra ogni anno il 28 febbraio.

La famiglia secondo la figlia di Cira Maniscalco

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche