Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Insanitas TV

Intervista video ad Antonio Burgio, dirigente medico

Osteoporosi, una patologia troppo spesso sottovalutata: ecco i consigli di un endocrinologo dell’ospedale Sant’Elia

Colpisce una donna su tre e un uomo su cinque dopo i 50 anni di età. Tra le complicanze, la peggiore è la frattura del femore. Sull'argomento Insanitas ha intervistato (video a destra) Antonio Burgio, dirigente medico del reparto di Medicina Interna del nosocomio di Caltanissetta.

Tempo di lettura: 1 minuto

L’osteoporosi è una malattia spesso sottovalutata che colpisce una donna su tre e un uomo su cinque dopo i 50 anni di età. In Italia ne soffrono circa 5 milioni di persone ma, in realtà, il numero stimato potrebbe essere ben inferiore a quello reale visto che spesso chi è colpito da questa patologia semplicemente non ne è a conoscenza.

Tra le complicanze, la peggiore è la frattura del femore e ogni anno si registrano circa 78000 nuovi casi che raggiungono i 250 mila se si sommano le fratture vertebrali.

Sull’argomento Insanitas ha intervistato (video in alto a destra) Antonio Burgio, endocrinologo e dirigente medico del reparto di Medicina Interna dell’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati