precari della sanità scatti di carriera ospedali siciliani

Ospedali siciliani, l’appello di medici e infermieri: «La sicurezza è la prima sfida da vincere»

29 dicembre 2017

I presidenti dell'Omceo e del Collegio Ipasvi del capoluogo siciliano intervengono dopo il crollo dell'intonaco di una parte del tetto della stanza del presidio territoriale di assistenza della Guadagna.

 

di

Il presidente dell’Omceo della provincia di Palermo Toti Amato e il presidente del Collegio Ipasvi del capoluogo siciliano, Franco Gargano, esprimono la loro solidarietà al medico e all’infermiere rimasti feriti dopo il crollo dell’intonaco di una parte del tetto della stanza del presidio territoriale di assistenza (Pta) della Guadagna di Palermo, dove il medico stava visitando un minore accompagnato dai genitori, fortunatamente rimasti illesi.

Secondo Amato e Gargano «la salute non è riconducibile solo alla quantità e alle qualità dei fondi destinati ai servizi assistenziali, ma anche, e soprattutto, alla sicurezza per il personale sanitario e i pazienti. La prima sfida da vincere per riuscire a costruire una sanità al servizio della persona è rendere sicure strutture inadeguate prima che un evento si trasformi in tragedia. C’è il rischio che taglio dopo taglio si sgretoli anche la certezza dell’incolumità nelle strutture assistenziali, dove la sicurezza non dovrebbe essere neanche messa in discussione».

Sul tema, Ordine dei medici e Ipasvi, a stretto giro chiederanno alle istituzioni coinvolte un tavolo di confronto.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Gli articoli più letti

I video più visti

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV