sciopero stabilizzazione precari sanità siracusa

Ospedali di Agrigento e provincia, i sindacati all’Asp: «Urge la stabilizzazione dei precari»

6 Febbraio 2018

La Fsi-Usae Federazione Sindacati Indipendenti e il Nursind hanno inviato una diffida in tal senso ai vertici dell'azienda sanitaria provinciale.

 

di

Dopo l’appello lanciato nei giorni scorsi dal Cimo (leggi qui), altri due sindacati sollecitano all’Asp di Agrigento la stabilizzazione dei precari.  La Fsi-Usae Federazione Sindacati Indipendenti e il Nursind, infatti, hanno inviato una diffida in tal senso al commissario Gervasio Venuti, al direttore sanitario Silvio Lo Bosco e al direttore amministrativo Paolo Tronca.

Nella nota, Salvatore Ballacchino, segretario territoriale della Fsi-Usae e Salvatore Terrana segretario territoriale del Nursind, chiedono all’amministrazione di emanare al più presto la delibera per dare il via al processo di stabilizzazione e dare finalmente delle certezze sul futuro di tanti lavoratori che da anni aspettano la regolamentazione della propria posizione lavorativa.

Inoltre i due sindacati chiedono per sopperire a quelle situazioni critiche che mettono a serio rischio l’offerta sanitaria nel territorio, di completare l’iter delle chiamate in servizio per il personale infermieristico che si è piazzato nelle posizioni utili della mobilità regionale, «chiamate che sono state inspiegabilmente stoppate».

I sindacalisti Ballacchino e Terrana concludono la nota chiedendo all’amministrazione che venga applicato al più presto al personale giunto in comando, il Dlgs. 30/03/2001 n. 165 art. 30 comma 2 bis, che prevede il passaggio diretto di personale tra amministrazioni diverse, già applicato in precedenza dall’Asp di Agrigento.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV