Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
siracusa prelievo organi ospedale Siracusa crollo

ASP e Ospedali

Da una donna

Ospedale Umberto I di Siracusa, effettuato prelievo multiorgano in sinergia con l’Ismett

Fegato, reni e cornee da una donna di 62 anni ricoverata in Rianimazione e deceduta per emorragia cerebrale.

Tempo di lettura: 2 minuti

All’ospedale Umberto I di Siracusa ha donato gli organi nella notte del 20 agosto una donna di 62 anni ricoverata in Rianimazione e deceduta per emorragia cerebrale. La donna aveva espresso in vita la volontà a donare i propri organi e tessuti.

Con la collaborazione del personale medico, infermieristico, tecnico e ausiliario dell’ospedale aretuseo, l’equipe chirurgica dell’Ismett di Palermo ha prelevato fegato e reni mentre l’equipe oculistica dell’Umberto I di Siracusa ha prelevato le cornee che sono state trasferite alla Banca degli Occhi.

La procedura è stata guidata dal coordinatore aziendale per i trapianti dell’ASP di Siracusa Graziella Basso, che dichiara: «È un messaggio di grande solidarietà e di altruismo che parte ancora una volta da Siracusa. Un gesto d’amore encomiabile che dimostra come pur nella sofferenza e nel dolore per la perdita di un proprio caro il pensiero va a quanti potranno ancora continuare a vivere. Ringrazio tutti i sanitari che sono stati impegnati in questa procedura complessa e multidisciplinare adoperandosi con un alto livello di professionalità, di vicinanza e sostegno ai familiari del donatore».

L’accertamento di morte secondo criteri neurologici della donatrice è stato eseguito proprio nella giornata nazionale in cui è stato firmato il decreto ministeriale che contiene le norme del regolamento sul Sistema Informativo Trapianti (Sit), previsto dalla legge 91 del 1 aprile 1999 sulla tracciabilità e sulla trasparenza dell’intero processo di “donazione-prelievo-trapianto” di organi.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati