ecografo oculare

Ospedale Umberto I di Enna, nuove apparecchiature nel reparto di Oculistica

3 agosto 2018

L'annuncio del primario Domenico Giustino.

 

di

ENNA. Nuovi strumenti per ulteriori prestazioni oculistiche all’Ospedale Umberto I. «Sono già funzionanti presso l’Unità Operativa di Oculistica e con regolare prenotazione al Cup», evidenzia il direttore del reparto, Domenico Giustino.

Sono un Ecografo Oculare (per effettuare diagnosi quando i mezzi diottrici non sono trasparenti, come per l’emovitreo e cataratta ipermatura), il Contacellule Endoteliali (per lo studio delle distrofie corneali e studio della cornea prima dell’intervento di cataratta), lo YAG- Laser (per la pulizia della cataratta secondaria solo con gocce di anestetico locale, causata dalla opacizzazione della capsula posteriore che resta in “situ”, e che si può verificare in periodi più o meno tardivi dall’intervento chirurgico).

«Lo strumento per la Vitrectomia consentirà di effettuare gli interventi per il distacco di retina, per pucker maculare, cioè membrane preretiniche espressione di invecchiamento retinico con riduzione del visus, ed emovitreo persistente causato da emorragie retiniche da diabete o da traumi oculari», aggiunge Giustino.

Sono in corso di acquisto un Topografo Corneale di ultima generazione per lo studio del cheratocono, e un nuovo microscopio operatorio.

“Nei primi giorni di agosto- continua il primario- verranno iniziate le sedute operatorie con le iniezioni intravitreali, con farmaci Anti-VEGF per bloccare le emorragie da membrane neovascolari sottoretiniche, causate per lo più dall’età avanzata, da miopia elevata o da edemi maculari dovuti a retinopatia diabetica o trombosi venose centrali o di branca, monitorando il decorso post-operatorio con l’ O.C.T. (tomografia retinica)».

Nella foto, da sinistra: il Commissario Straordinario, Antonino Salina, il direttore dell’UOC Oculistica, Domenico Giustino, e l’oculista Sergio Scalia.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV