Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
laser glaucoma incontinenza urinaria oncologia medica psicologico gestanti prenatale neonato muore ospedali trapani ringraziamento fototerapia cup cataratta melanoma cornee

ASP e Ospedali

Prevista pure la Radioterapia

Ospedale Sant’Antonio Abate di Trapani, affidata la progettazione esecutiva per l’ampliamento

In seguito a bando pubblico indetto dall'Asp. Prevista pure la Radioterapia.

Tempo di lettura: 2 minuti

TRAPANI. Importante passo in avanti per l’ampliamento dell’ospedale Sant’Antonio Abate di Trapani: l’Asp guidata dal commissario straordinario Giovanni Bavetta ha affidato, in seguito a bando pubblico,  la progettazione esecutiva e il coordinamento della sicurezza.

Alla gara hanno partecipato in 17, ad aggiudicarsela con un ribasso del 42,579%  rispetto all’importo a base d’asta (fissato in circa 630 mila euro) è stata la costituendo RTP costituita da: RPA S.r.l. (Mand. Capogruppo) con sede a Perugia, RGM S.r.l. (Mand.) con sede in Palermo e Geologo Caterina Caradonna (Mand.), con sede a Salemi.

Prevista nello stesso plesso pure la realizzazione della tanto attesa Radioterapia. In totale l’ampliamento costerà 13 milioni e 473.500 euro, oltre ad altri 3,5 per l’acquisto dell’acceleratore lineare e le altre attrezzature per la radioterapia.

Dietro il Sant’Antonio Abate sarà edificata una nuova palazzina a quattro elevazioni (di cui due seminterrate), ciascuna di superficie pari a circa 1.300 mq. Ospiterà alla prima elevazione (secondo piano seminterrato) il servizio di Radioterapia, mentre la seconda (primo piano seminterrato), ospiterà il nuovo complesso operatorio, con quattro sale chirurgiche e i servizi annessi.

La terza e quarta elevazione (primo e secondo piano esterni) ospiteranno i reparti di degenza dell’area chirurgica, per complessivi 84 posti letto.

E’ previsto anche un collegamento strutturale funzionale tra il nuovo edificio e la struttura principale Questo inoltre libererà spazi dell’attuale struttura, da sottoporre a loro volta ai necessari interventi di adeguamento strutturale e impiantistico, per contenere così quello che attualmente prevede la nuova rete, sia in termini di nuovi posti letto che di reparti.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati