Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
dottoressa aggredita sangue anestesisti concorsi primari

ASP e Ospedali

L'annuncio dell'Asp

Ospedale “Rizza” di Siracusa, dal 23 settembre al via altri ambulatori del Pta

Provvisoriamente ospitati all'Umberto I, da lunedì saranno operativi nella sede definitiva di viale Epipoli, al primo piano della struttura centrale.

Tempo di lettura: 2 minuti

Da lunedì 23 settembre gli ambulatori specialistici del PTA di Siracusa, che erano provvisoriamente ospitati all’Ospedale Umberto I, saranno operativi nella sede definitiva dell’ospedale A. Rizza di viale Epipoli, al primo piano della struttura centrale.

I locali sono stati sottoposti da parte dell’Ufficio Tecnico aziendale e dell’Unità operativa Sistemi informatici ad interventi di adeguamento e messa in sicurezza, manutenzione ordinaria e sanificazione degli ambienti, di cablaggio strutturale della rete dati e fonia e di installazione di nuovi condizionatori in tutti gli ambulatori per un miglior confort sia per i pazienti che per gli operatori.

Si tratta delle branche di Dermatologia, Allergologia, Otorinolaringoiatria, Nefrologia, Urologia, Andrologia e Diabetologia che si aggiungono a quelli di Cardiologia, Oculistica, Medicina dello sport e Angiologia già operativi nella stessa area dell’ospedale Rizza nella palazzina della Medicina del Lavoro.

L’ambulatorio di Ginecologia al momento rimane all’ospedale Umberto I così come quello Odontoiatrico in via Brenta poiché sono ancora in corso piccoli lavori di adeguamento dei locali di nuova destinazione.

Si avvia a conclusione, con l’impegno del personale del Distretto sanitario di Siracusa, il primo step del processo di riorganizzazione dei servizi territoriali nel capoluogo aretuseo che proseguirà con il trasferimento dei servizi specialistici e degli uffici amministrativi del PTA di Siracusa dall’ex Inam di via Brenta alla nuova sede, a completamento del processo di realizzazione della Cittadella della Salute nell’area del presidio ospedaliero di viale Epipoli.

«La creazione della Cittadella della Salute per i servizi territoriali come abbiamo già fatto a Noto, Augusta e Lentini – dichiara il direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Lucio Ficarra (nella foto)- agevola la fruizione dei percorsi assistenziali ai pazienti che possono trovare in un’unica struttura una risposta unitaria senza la necessità di spostarsi da un luogo all’altro. Ciò consente, inoltre, di integrare le attività ambulatoriali con quelle erogate nelle strutture territoriali del presidio, la RSA, l’Hospice, la Riabilitazione, il Centro Screening, il Consultorio, la Guardia Medica, il Servizio 118, il Centro di Senologia, la Dermatologia, secondo i più moderni orientamenti e modelli organizzativi».

Per una comunicazione più efficace agli utenti, oltre a darne ampia diffusione a mezzo stampa, sito internet aziendale e pagine social, sono stati previsti servizi informativi sia in via Brenta che all’ospedale Umberto I, attraverso l’Ufficio relazioni con il pubblico ed una adeguata cartellonistica con totem e segnaletica dedicati.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati