Ospedale di Ribera, rientra l’emergenza rifiuti: svuotati i cassonetti

7 Ottobre 2016

Stamattina effettuata le bonifica, previsto pure l’incremento dei turni settimanali di prelievo.

 

di

AGRIGENTO. È rientrata stamattina (venerdì 6) la problematica connessa alla notevole quantità di rifiuti accumulatasi presso i cassonetti dell’area interna all’ospedale “fratelli Parlapiano” di Ribera.

Una interlocuzione fra il direttore sanitario di presidio, Adriano Cracò, il sindaco di Ribera, Carmelo Pace, ed il commissario straordinario della Sogeir, Salvatore Gueli, ha consentito di poter approntare un ritiro straordinario dei rifiuti già alle ore otto di questa mattina.

Oltre all’intervento tampone, è stato concordato con la Sogeir l’incremento dei turni settimanali di prelievo con l’aggiunta di un ulteriore ritiro. L’unico turno, finora, per la raccolta del secco indifferenziabile raddoppia e si affianca ai tre, già attivi, per la raccolta dell’umido e ai due per il secco differenziabile.

Inoltre la ditta Sogeir si è impegnata a fornire all’ospedale dei nuovi contenitori che ottimizzeranno le azioni di raccolta differenziata già avviate nel presidio.

Nel corso della mattina un’ispezione ai rifiuti ha consentito, peraltro, di determinare che una cospicua percentuale del materiale conferito presso i cassonetti dell’ospedale proviene in realtà dalle utenze domestiche del circondario.

L’Asp di Agrigento ricorda alla cittadinanza che è proibito gettare immondizia presso i contenitori del presidio ospedaliero e che eventuali trasgressori saranno segnalati all’autorità competente, anche grazie all’uso delle immagini delle telecamere di sorveglianza.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV