Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
Mario Paino midollo osseo medicina trasfusionale carenza di sangue

ASP e Ospedali

L'annuncio

Ospedale Papardo, si potrà donare il sangue anche la seconda domenica di ogni mese

Dal 13 ottobre, la seconda domenica di ogni mese, il Centro di Medicina Trasfusionale, dalle ore 8.00 alle ore 11.30, aprirà le porte ai donatori.

Tempo di lettura: 2 minuti

MESSINA. Proseguono le iniziative dell’Azienda Ospedaliera Papardo per trovare una soluzione alla carenza di sangue che cronicamente interessa la città di Messina.

Dal 13 ottobre, la seconda domenica di ogni mese, il Centro di Medicina Trasfusionale, dalle ore 8.00 alle ore 11.30, aprirà le porte ai donatori.

“Dopo il periodo estivo in cui c’è stata una buona risposta della cittadinanza ai numerosi appelli di questa Azienda” dichiarano congiuntamente il Direttore Generale, Mario Paino (nella foto), e il direttore della UOC di Medicina Trasfusionale, Roberta Fedele, “confidiamo nella generosità dei messinesi accogliendo anche la domenica quanti hanno difficoltà a recarsi a donare durante i giorni feriali.”

Tutti i donatori vengono sottoposti a controlli gratuiti riguardo il loro stato di salute (esami ematochimici comprendenti emocromo, glicemia, creatinina, transaminasi, colesterolo, trigliceridi, proteine totali, ferritina, markers di epatite B, C, HIV, sifilide nonché visita medica) e il giorno della donazione hanno diritto ad una giornata di riposo ed alla corresponsione della normale retribuzione.

Possono donare tutte le persone tra 18 e 65 anni, di almeno 50 kg di peso, in buone condizioni di  salute e che non abbiano stili di vita a rischio infettivo. È possibile donare dopo 4 mesi dall’applicazione di piercing, tatuaggi, interventi chirurgici, esami endoscopici.

Al Centro Trasfusionale dell’Ospedale Papardo si può inoltre donare senza prenotazione, esibendo documento di identità e tessera sanitaria, tutti i giorni da lunedì a sabato dalle ore 8 alle ore 11.30 (è ammessa una leggera colazione senza assunzione di latte e latticini, è quindi possibile quindi bere acqua, thè, caffè anche zuccherato, mangiare una fetta biscottata con della marmellata) e il martedì pomeriggio dalle 14.30 alle 17.00 (è ammesso un pranzo leggero due ore prima della donazione con pasta semplice, bistecca arrosto, insalata, frutta).

Chi non ha mai donato o chi non dona da oltre due anni, almeno tre giorni prima della donazione dovrà effettuare presso il Centro Trasfusionale la “pre-donazione”, ovvero una visita e un prelievo di sangue preliminare di controllo per valutare l’idoneità alla donazione stessa. Anche in tal caso è possibile al mattino una leggera colazione.

Al Centro trasfusionale del Papardo viene infine effettuata la raccolta di plasma e/o piastrine con procedura aferetica.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati