Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

ASP e Ospedali

L'iniziativa

Ospedale Papardo, i pazienti oncologici fanno canottaggio

Presso la sede A.S.D Circolo Canottieri Peloro si è svolto un “open day” del progetto “Rowing Against Cancer”.

Tempo di lettura: 2 minuti

Questa mattina nell’amena cornice del lago di Ganzirri presso la sede A.S.D Circolo Canottieri Peloro si è svolto un “open day” del progetto “Rowing Against Cancer”.

Tra i presenti Mario Paino (Direttore Generale della A.O. Papardo), Vincenzo Adamo, (Direttore del Dipartimento di Oncoematologia del Papardo e Presidente di A.S.S.O. onlus-Messina),  Fabio Trimarchi (coordinatore del Corso di laurea in Scienze Motorie dell’Università di Messina), Dario Feminò e Giovanni Ficarra del Circolo Canottieri Peloro, e naturalmente dei pazienti e dei loro caregiver che hanno già aderito con grande entusiasmo a tale progettualità.

L’attività del canottaggio in ambito oncologico è riconosciuta tra le discipline più efficaci nella riabilitazione postoperatoria delle pazienti affette da neoplasie mammarie.

Può essere anche di supporto nei pazienti con neoplasie avanzate poiché il contatto con la natura, il gesto tecnico armonico, simmetrico e modulabile, lo spirito di squadra e il coordinamento necessario tra gli atleti di un equipaggio, sono tutti elementi che aiutano a ritrovare un benessere generale ed un equilibrio con il proprio corpo, con gli altri e con l’ambiente circostante.

In questo contesto si inserisce il progetto “Rowing Against Cancer”, su iniziativa della Associazione Siciliana per il Sostegno Oncologico A.S.S.O.-Messina in collaborazione con A.O. Papardo e l’Università degli Studi di Messina, che permetterà di promuovere “la sport therapy” per i pazienti oncologici in trattamento c/o lʼU.O.C. di Oncologia Medica dellʼA.O. Papardo, diretta da Vincenzo Adamo.

Le attività si svolgeranno sia indoor, nel reparto oncologico dell’Ospedale Papardo, che in barca sul Lago di Ganzirri, come stamattina.

I pazienti saliti a bordo delle imbarcazioni hanno provato in due sessioni il lavoro di squadra ai remi, grazie al supporto atletico del pluri-campione del mondo di canottaggio under 23 Giovanni Ficarra.

«Questa è una novità assoluta e un elemento di primario orgoglio per l’Azienda Ospedaliera Papardo- dichiara il Direttore Generale Mario Paino– è stata una mattinata fantastica, il sole ha favorito questa giornata di sport, inclusione e vicinanza. I pazienti oncologici sanno che presso la nostra struttura potranno trovare un supporto, oltre che medico-sanitario, anche di natura ludico sportiva grazie ai progetti avviati in questi mesi».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati