Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
menopausa carenza sangue direttori ospedale Papardo accorpamento genetica consultivo ipovedenti

ASP e Ospedali

Siglato il "Patto con i cittadini"

Ospedale Papardo, al via intesa con il Comitato consultivo aziendale

Firmato il "Patto con i Cittadini"

Tempo di lettura: 2 minuti

MESSINA. L’Azienda Ospedaliera Papardo rappresentata dal Commissario Straordinario Paolo La Paglia ha sancito la propria attiva collaborazione con il Comitato Consultivo Aziendale, nella persona del Presidente Vincenzo Terzi, firmando insieme il “Patto con i Cittadini”.

Il Comitato rappresenta i cittadini, i pazienti, le Associazioni di volontariato e gli operatori dei servizi sanitari e socio-sanitari che si adoperano per la collaborazione alla gestione aziendale, come previsto dalla Legge regionale n.5/09 e dai successivi decreti di attuazione.

L’Azienda Papardo riconosce, infatti, la funzione ed il valore della rappresentanza civica, quale cardine della trasparenza dei propri atti ai fini di una più efficace gestione della soddisfazione dei bisogni e delle attese dei cittadini. “Il Comitato consultivo aziendale- ha detto  La Paglia- è nostro interlocutore privilegiato per il miglioramento continuo della qualità dei servizi assistenziali resi ai pazienti. Il Patto siglato è finalizzato a definire percorsi condivisi e funzionali su obiettivi di miglioramento continuo dell’accesso dei cittadini alla gestione aziendale e dell’umanizzazione delle prestazioni».

Vincenzo Terzi e Paolo La Paglia

Ecco i punti principali della sinergia tra Papardo e Comitato Consultivo, contenuti nel Patto con i Cittadini:

1.UMANIZZAZIONE DELL’ASSISTENZA SANITARIA
a) Accoglienza dei pazienti e Accesso facilitato alle Prestazioni

b) Indicazione aggiornata dei percorsi verso le strutture sanitarie interne.

c) Riduzione dei tempi di attesa per le visite.

d) Attività Laboratorio Analisi: redazione di un progetto per l’invio al domicilio dell’utente del referto delle analisi di laboratorio in maniera informatica

e) Informatizzazione delle cartelle cliniche e rilascio di copia (cartacea od informatica) delle stesse entro i termini (15 gg.) previsti dalla stessa Carta dei Servizi.

2.SICUREZZA DEL PAZIENTE
a) Partecipazione dei componenti del comitato alla Commissione “Buon Uso del Sangue”, e ai Comitati per il “Rischio Clinico” e Lotta alle “Infezioni Ospedaliere”:

3.TRASPARENZA E COMUNICAZIONE
a) Reports dei reclami presso l’URP e delle richieste di risarcimento pervenute al Servizio Legale

L’Azienda si impegna anche ad attivare il metodo della segnalazione di criticità anche a mezzo di programma di telefonia mobile WhatsApp,

b) Pubblicità al “Regolamento dei Diritti e Doveri dell’utente”

4.MIGLIORAMENTO CONTINUO DELLA QUALITÀ’
a)Verifica “Piano di Qualità Aziendale” – “Carta dei Servizi” e Piano di Educazione Sanitaria.

b) Monitoraggio dell’lgiene degli ambienti

c) Qualità e distribuzione del vitto ai degenti.

d) Assistenza sanitaria domiciliare post dimissioni (dimissioni protette)

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati