percorso grigio malattia rara Modica

Ospedale di Modica, è morta la donna che aveva dato alla luce un feto senza vita

21 Giugno 2016

Il germe del sospetto si è insinuato nella sanità iblea: Roberto Cannata, morto ad aprile durante un intervento al quale era stato sottoposto troppo tardi e dopo che per diverse volte era stato rimandato a casa dai medici del pronto soccorso; Maria Occhipinti morta la settimana scorsa, dopo una diagnosi sbagliata. Adesso la giovane gestante di Pachino.

 

di

E’ morta la donna che da qualche giorno lottava fra la vita e la morte, ricoverata nel reparto di rianimazione dell’ospedale Maggiore di Modica, dopo aver dato alla luce un feto, purtroppo, morto nel suo grembo già prima che la donna andasse in ospedale, lo scorso fine settimana.

La donna, 32 anni, originaria di Pachino, era alla 37 settimana di gestazione; si era recata in ospedale qualche giorno fa dicendo che non sentiva più i movimenti del suo bambino; i medici di turno, purtoppo, non hanno potuto far altro che constatare le condizioni del feto, morto da un paio di giorni. La donna, dopo aver fatto nascere il suo bambino, però è entrata in coma, forse per una forte emorragia e dal reparto di ginecologia era stata trasferta in quello di Rianimazione.

Oggi, la morte. In pochi giorni quello che dovrebbe essere il periodo più bello per i futuri genitori, si è trasformato in un incubo senza fine. Probabilmente non si tratta di malasanità, le tossine che il piccolo morto nel grembo della madre ha rilasciato, sono state estremamente dannose. Ma il germe del sospetto purtroppo, si è insinuato nella sanità iblea; Roberto Cannata, morto ad aprile durante un intervento al quale era stato sottoposto troppo tardi e dopo che per diverse volte era stato rimandato a casa dai medici del pronto soccorso; Maria Occhipinti morta la settimana scorsa, dopo una diagnosi sbagliata pesano come macigni sulla credibilità professionale di chi lavora al nosocomio modicano.

Per sgomberare ogni dubbio, per capire cosa stia succedendo, domani il deputato nazionale di AP, Nino Minardo, sarà dal ministro della salute Beatrice Lorenzin. Chiederà che vengano mandati ispettori ministeriali per verificare se ci sono eventuali inadempienze e responsabilità nella gestione del nosocomio.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV