Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
ospedale Sciacca disturbi di apprendimento Malattie rare neuromuscolari

Dal palazzo

Commissione Sanità dell'Ars

Ospedale Giovanni Paolo II di Sciacca, La Rocca Ruvolo: «Potenziamento in corso»

La presidente della Commissione Sanità dell'Ars: «Da qualche giorno è attiva una nuova unità medica, da domani arriveranno altri due medici al pronto soccorso e presto sarà attivata la medicina d'urgenza».

Tempo di lettura: 2 minuti

«Da qualche giorno è attiva una nuova unità medica, da domani arriveranno altri due medici al pronto soccorso e presto sarà attivata la medicina d’urgenza all’ospedale Giovanni Paolo II di Sciacca».

Lo annuncia la presidente della commissione Salute dell’Ars, Margherita La Rocca Ruvolo, dopo aver fatto il punto della situazione con il commissario dell’Asp di Agrigento Gervasio Venuti.

Venerdì prossimo, 9 marzo, è in programma una riunione tra il commissario dell’Azienda sanitaria provinciale e i dirigenti del nosocomio saccense per discutere dell’attivazione del reparto di medicina d’urgenza.

«Non solo rassicurazioni- sottolinea La Rocca Ruvolo- ma anche risultati concreti per l’ospedale di Sciacca, nei mesi scorsi è stato salvato dal rischio chiusura il reparto di oncologia ma non basta, un solo medico non può far fronte alle necessità dei pazienti oncologici. Si avvia, finalmente, dopo due anni, a risoluzione definitiva, il problema degli ascensori non funzionanti. Ai sette messi in funzione a marzo, si aggiungeranno altri tre ascensori entro questo mese. Impegni assunti, mantenuti e monitorati dopo l’incontro con le associazioni a fine gennaio, segno di una grande e costante attenzione ai problemi della sanità nell’Agrigentino».

«Si deve pensare ad investire, in ordine a risorse umane e strutturali, mettendo al centro l’interesse del paziente. In tal senso- conclude la presidente della sesta commissione dell’Ars- vigilerò costantemente, cosciente che c’è ancora molto da fare per migliorare il servizio sanitario nel territorio. Il commissario dell’Asp di Agrigento ha assicurato il massimo impegno in tal senso».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati